Quantcast

Dopo la lite a bottigliate aggredisce gli agenti: arrestato

La vittima ha riportato 25 giorni di prognosi

Lesioni personali aggravate, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. E’ con queste accuse che nella serata di ieri (25 luglio) gli agenti del commissariato di polizia di Viareggio hanno arrestato un 40enne di origini marocchne dopo una violenta lite in Darsena.

Gli agenti attorno alla mezzanotte sono intervenuti nel quartiere Darsena, nei pressi della Piazzetta Medaglie d’Oro di Lunga navigazione, dove era in corso una violenta lite tra stranieri.

Giunti velocemente sul posto, i poliziotti hanno diviso i due contendenti che si stavano scontrando anche utilizzando bottiglie di vetro, e hanno allertato il 118 per soccorrere uno dei due stranieri rimasto ferito. Nel frattempo l’altro, per sottrarsi alle fuga, si è tuffato nel vicino canale per poi risalire poco dopo. A quel punto, assicuratisi che il ferito fosse stato soccorso e trasportato in ospedale, dove gli veniva data una prognosi di 25 giorni, hanno condotto il 40enne in commissariato.

Sia durante il tragitto che in ufficio l’uomo ha aggredito gli agenti ed è stato quindi arrestato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.