Quantcast

Divieto di abbruciamento: in Toscana proroga fino al 19 settembre previsioni

La mancata osservanza del divietocomporta l'applicazione di pesanti sanzioni previste dalle disposizioni in materia

È prorogato fino a domenica 19 settembre su tutta la Toscana il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali (potature, sfalci) e il divieto di effettuare qualsiasi accensione di fuochi. Resta esclusa la cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze o all’interno delle aree attrezzate.

La proroga si è resa necessaria per la grave situazione che vede perdurare condizioni meteo climatiche caratterizzate da scarse precipitazioni con generali condizioni di siccità e conseguente forte stress idrico anche della vegetazione di grandi dimensioni.

“Raccomandiamo la massima attenzione – ha detto la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi -. Un comportamento non corretto, imprudente o superficiale può dar luogo ad un danno ambientale elevato sia per i boschi sia per la sicurezza dei cittadini e per l’economia di tutte quelle attività agricole e turistico ricettive che vivono nell’ambiente agricolo-forestale. Invitiamo pertanto gli imprenditori agricoli e i privati cittadini a tenere comportamenti prudenti”.

La mancata osservanza del divieto di abbruciamento comporta l’applicazione di pesanti sanzioni previste dalle disposizioni in materia.

Si sottolinea l’importanza di segnalare tempestivamente eventuali focolai al numero verde 800.425.425 della Sala operativa della Regione Toscana o al 115 dei vigili del fuoco

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.