Quantcast

“La strage di Viareggio poteva essere evitata da una corretta manutenzione”: le motivazioni della sentenza di Cassazione

Il Mondo che vorrei, per voce del presidente Marco Piagentini, che nella strage ha perso moglie e due bambini, sta leggendo l'incartamento per consultarsi con i propri legali

La strage ferroviaria di Viareggio, nella notte del 29 giugno del 2009, costata la vita a 32 persone – avrebbe potuto essere evitata da una corretta manutenzione del carro.

Lo affermano, nelle motivazione, i giudici della Cassaazione che a gennaio scorso ha sancito 11 condanne per disastro ferroviario colposo.

Il deragliamento del treno merci, carico di gpl, precisano gli ermellini,  fu causato dalla “rottura di un assile dovuta alla presenza di crateri di corrosione che avrebbero dovuto essere rilevati in occasione della manutenzione”

Secondo i giudici della suprema corte, però,  le vittime non sono assimilabili a lavoratori e quindi l’inosservanza da parte dell’azienda degli obblighi di valutazione dei rischi non può essere considerata una causa del disastro. Per questo motivo è caduta l’aggravante della mancata sicurezza sul lavoro e con questa dichiarati prescritti gli omicidi colposi.

584 le pagine di motivazioni. E il Mondo che vorrei, per voce del presidente Marco Piagentini, che nella strage ha perso moglie e due bambini, sta leggendo l’incartamento per consultarsi con i propri legali in vista del processo bis all’ex ad di Fs Mauro Moretti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.