Quantcast

Degrado anche ai cassonetti Caritas di via Felino Sandei foto

La denuncia dei residenti: "La situazione va avanti così da mesi"

 Degrado ai cassonetti della Caritas in via Felino Sandei, la denuncia dei residenti.

Indecenza allo stato puro – dicono alcuni residenti – Denunciamo chi si sente libero di sporcare fuori dalla propria abitazione. Da un lato i Comuni controllano e tassano la quantità di spazzatura indifferenziata, dall’altro gli egoisti maleducati eterni. Ma se qualcuno fa il cambio di stagione e butta via abiti, scarpe vecchie, senza parlare di oggetti d’arredo abbandonati ovunque, che sono ingombranti e che richiedono più sacchetti per indifferenziata e quindi più tasse, Come smaltisce questo rifiuto?”.

“Va nei centri di raccolta e lascia lì gli scarti o inserisce il materiale nei cassettoni Caritas perché più comodo così? – commentano ironici i residenti – Credo che in pochi si adoperino per la prima soluzione. Se i capi d’abbigliamento sono inutilizzabili perché li donate alla Caritas? La Caritas non è né un centro stoccaggio e filatura capi rovinati né tantomeno il centro raccolta indifferenziata per i no tax area. La situazione va avanti così da mesi oramai. Ora basta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.