Quantcast

Raid con spaccata a San Concordio: colpiti tre locali sul viale, uno è il circolo del Pd. I commercianti: “Serve più vigilanza” foto

Danni anche alla macelleria islamica e all'immobiliare Innocenti. Giannini: "Matrice dubbia del gesto".

Vetri spaccati, incredulità e tanti interrogativi. È quel che resta sul Viale San Concordio, dopo la devastazione delle vetrine di tre attività, colpite questa notte (8 novembre) da mani ignote, armate con probabilità di alcuni massi del cantiere della pista ciclabile antistante. A pagarne i danni, la macelleria islamica, il circolo del Pd Lucca Sud e l’immobiliare Innocenti.

spaccata circolo Pd San Concordio

Un brutto risveglio per l’intero quartiere appena fuori le mura urbane, dove episodi simili e di minore gravità si sono già verificati. A raccontarlo, sia la polizia che alcuni abitanti fra cui un cliente della Sforneria colpito questa notte allo specchietto del proprio furgone, che non esclude l’atto vandalico.  

“Secondo me sono bravate da ragazzini. È successo anche altre volte ai danni di altre macchine. Forse un po’ di vigilanza ulteriore male non farebbe”.

Parole condivise da Stefano Innocenti, titolare dell’omonima agenzia immobiliare che conta almeno 200 euro di danni: “Stamattina sono arrivato in ufficio e ho trovato due agenti della polizia qui fuori che mi hanno fatto notare subito il danno alla vetrina. Non sanno chi possa essere stato, non hanno sospetti ma mi hanno raccontato – continua – che episodi simili sono già capitati, purtroppo. Speriamo che da qui in avanti riescano a trovare una soluzione definitiva. La vigilanza serve sempre, anche se questo è un ambiente tranquillo e la sera c’è poco movimento”.

“Sono un po’ preoccupato – conclude il ragazzo – perché per noi commercianti è un danno economico. Forse potrebbe essere stato qualche adolescente per ‘divertimento’. Ma idee precise non ne ho assolutamente”.

Troppo presto, infatti, per delle risposte. La motivazione del gesto è ancora sconosciuta, hanno spiegato gli agenti che stanno effettuando le indagini e le verifiche alle telecamere della zona. Ma c’è chi prova ad avanzare le prime ipotesi.

Come il consigliere comunale Gianni Giannini, che non esclude la matrice politica: “Dubbia spaccata alla sede del circolo Pd Lucca Sud dalla ancora non accertata matrice. Questa notte una mano vandala o di altra natura ha colpito alcune vetrine del viale San Concordio con una selezione che potrebbe far intendere una matrice politica. Dopo la spaccata della porta a vetri d’ingresso con un masso prelevato all’interno del cantiere del fosso Benassai, ignoti si sono introdotti dentro la sede politica rovistando in armadi e cassetti. Da una prima verifica sembra non essere stato asportato niente. La polizia allertata da una cittadina di passaggio nelle prime ore è subito intervenuta convocando anche il segretario del circolo che ha aperto la porta con le chiavi”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.