Quantcast

Tredicenne da solo su un treno regionale: era scappato da una casa famiglia di Bari

In manette un 24enne che doveva scontare la pena per furto a Viareggio. Un arresto, 4 denunce e 576 persone controllate il bilancio degli interventi Polfer

Un arresto, 4 denunce e 576 persone controllate. 50 pattuglie impegnate nelle stazioni e a bordo treno, 4 sanzioni elevate e un minore rintracciato. È questo il bilancio dell’attività nelle ultime 24 ore della Polfer della Toscana.

A bordo di un treno regionale, la Polizia ferroviaria ha rintracciato un 13enne di origine egiziana, irregolare sul territorio nazionale, che si era allontanato da una casa-famiglia di Bari. Il ragazzino, una volta tranquillizzato, è stato affidato ad una struttura del capoluogo fiorentino.

Nella stazione ferroviaria di Pisa i poliziotti hanno fermato per un controllo un 24enne di origine marocchina, che, alla loro vista, ha cercato di dileguarsi. Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, da un accertamento più approfondito, è risultato gravato da un ordine di cattura dovendo scontare una pena di un anno, 7 mesi e 5 giorni di reclusione per reati contro il patrimonio commessi a Viareggio nel novembre 2020. Il 24enne è stato condotto in carcere.

A Firenze Santa Maria Novella, un 16enne di orgine gabonese è stato denunciato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e false attestazioni sull’identità personale. In particolare, a seguito di una lite nelle adiacenze della stazione, i poliziotti hanno fermato il minore che, alla loro vista, ha cercato di occultare un calzino, lasciandolo cadere a terra. Recuperato degli agenti, al suo interno sono stati rinvenuti 35 involucri di hashish, per un peso complessivo di circa 30 grammi. Il giovane, che ha fornito ai poliziotti false generalità, è stato trovato in possesso anche di un coltello a serramanico di 18 centimetri e la somma di 390 euro in banconote di piccolo taglio. Tutto è stato poi sottoposto a sequestro.

Una 18enne italiana, già nota alle forze dell’ordine, è stata denunciata e sanzionata perché sorpresa a chiedere insistentemente la questua ai viaggiatori, infastidendoli, al centro della galleria della stazione. Per la donna è stato richiesto il Daspo Urbano. Mentre un cittadino di origine rumena, di 29 anni, è stato denunciato per aver danneggiato una colonnina della corrente elettrica ubicata nello scalo ferroviario e sanzionato per ubriachezza molesta.

A Pistoia, la Polfer ha denunciato un cittadino di origine brasiliana di 40 anni perché irregolare sul territorio nazionale. L’uomo, accompagnato negli uffici di polizia, è stato anche sanzionato per ubriachezza molesta con contestuale richiesta di Daspo Urbano. Allo straniero è stato notificato l’ordine del questore di lasciare l’Italia entro 7 giorni, nonché il decreto di espulsione da parte del prefetto di Pistoia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.