Quantcast

Continua a rubare nelle auto dopo un primo arresto: ladro finisce di nuovo nei guai

Beccato dalla polizia, è stato accompagnato ad un centro di espulsione

E’ stato sorpreso in flagrante mentre compiva l’ennesimo furto su auto in sosta in centro storico ed è stato accompagnato in un centro di espulsione. E’ la sorte toccata ad uno straniero di origini tunisine il quale, da poche settimane, aveva terminato la detenzione domiciliari, ma era finito di nuovo nei guai. Dopo una denuncia per un furto su una auto, dopo pochi giorni, il 9 novembre scorso, gli agenti delle volanti lo hanno di nuovo colto con le mani nel sacco, stavolta però riuscendo a fermarlo prima che compisse il furto.

Nuovamente denunciato è stato sottoposto al vaglio degli agenti dell’ufficio immigrazione della Questura di Lucca. Alla luce dei suoi guai con la giustizia, con diverse condanne per reati di rapina, spaccio, furti aggravati e resistenza a pubblico ufficiale, ritenuto pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica, è stato emesso a suo carico decreto di espulsione con contestuale accompagnamento al Centro di permanenza per i rimpatri di Bari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.