Quantcast

Abbandono di rifiuti, in 535 multati dalla polizia municipale

Multe anche per violazioni nella raccolta differenziata

Nel 2021 il comando della polizia municipale del Comune di Camaiore ha incrementato i controlli (sia in divisa che in borghese) a tutela del territorio e fra questi c’è anche il contrasto del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e il mancato rispetto della raccolta differenziata.

Sono state fin qui 535 le persone sanzionate per l’abbandono dei rifiuti e il non aver effettuato la raccolta differenziata. Alcuni di questi trovati in flagranza di violazione mentre depositavano per strada o davanti ad un’altra abitazione. Un numero suddiviso nel seguente modo: 521 per abbandono di rifiuti, 9 per abbandono rifiuti ingombranti, 3 per abbandono rifiuti pericolosi e 2 per non corretta esposizione dei rifiuti.

Un’altra attività particolarmente impegnativa è stata quella riguardante i controlli sugli scarichi di materiali di risulta da parte di imprese e l’abbruciamento di rifiuti: 1 è stata la notizia di reato a carico di un imprenditore edile di Massarosa sorpreso a scaricare a bordo strada in località Nocchi e 3 invece sono state le notizie per abbruciamento. Sono state inoltre contestate anche 55 violazioni riguardanti i cani (52 per omessa custodia e 3 per mancata iscrizione), 2 per attività rumorose in orario vietato e 5 abbruciamenti effettuati in periodo vietato.

“Nonostante i risultati sulla raccolta e sul decoro urbano siano migliorati – commenta l’Assessore all’ambiente Sara Pescaglini – c’è ancora chi abbandona i rifiuti, inquinando l’ambiente. Il presidio della Polizia Municipale è necessario per scongiurare questi fenomeni. Sono soddisfatta della loro attività su questo fenomeno che purtroppo persiste sul nostro territorio. Mi auguro però che in futuro non ci sia più bisogno di sanzionare per questioni di questo genere”.

“Il nostro lavoro di controllo – dichiara il sindaco Alessandro Del Dotto – continua e deve essere intensificato, anche alla luce dello sforzo economico che tutta la comunità fa nell’impegnarsi per la costruzione dei centri di raccolta, a partire da quello del Tori i cui lavori sono in corso. Voglio ringraziare ovviamente gli agenti della Polizia Municipale perché il loro presidio di controllo è molto importante e mi affido anche al costante lavoro dell’Assessore Pescaglini che proprio in questo senso opera per togliere qualsiasi alibi di disservizio che possa giustificare abbandoni che sono, in realtà, già di per sé ingiustificabili

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.