Quantcast

Apparecchi da gioco illegali in un locale di Altopascio, scatta il sequestro

L'Agenzia delle dogane e dei monopoli potrebbe comminare una multa fino al 40mila euro al gestore

Sequestrati due apparecchi da gioco in un locale di Altopascio, il titolare rischia una multa da 40mila euro.

Ad intervenire sul posto sono stati i funzionari dell’agenzia delle dogane di Lucca, a seguito di segnalazione pervenuta dall’Associazione nazionale gestori gioco di Stato (Sapar). Sotto la lente due computer con accettatore di banconote all’interno di una sala dedicata.

Nell’esercizio in questione, che svolge attività di bar erano presenti 4 apparecchi da intrattenimento, comunemente chiamati slot, e regolarmente autorizzati e due apparecchi cosiddetti totem che invece sono stati posti sotto sequestro cautelare amministrativo in quanto non conformi e privi dei titoli autorizzatori.

Dopo l’apposizione dei sigilli da parte dei funzionari, i due apparecchi illegali sono stati trasferiti in custodia giudiziale nella sede dell’agenzia delle dogane e dei monopoli di Lucca dove saranno sottoposti a ulteriori controlli e analisi anche da parte dei tecnici della Sogei, partner tecnologico di Adm.

Anche in relazione al resoconto dell’analisi tecnica effettuata, l’Ufficio che ha provveduto al sequestro provvederà alla contestazione delle violazioni previste dalla legge Balduzzi nonché all’erogazione delle relative sanzioni amministrative. Il titolare della licenza rischia una sanzione pecuniaria di 20mila euro per ciascun apparecchio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.