Quantcast

Aci Lucca aderisce alla giornata mondiale delle vittime della strada

La ricorrenza cade domenica

Anche Aci Lucca aderisce alla giornata mondiale in memoria delle vittime della strada. La ricorrenza, che cade domenica (21 novembre), è l’occasione per l’Automobile Club lucchese di prendere parte alla campagna nazionale promossa da Aci Italia Mi impegno.

Si tratta di vero e proprio documento programmatico in cinque punti che riunisce i comportamenti da osservare quando si è alla guida: non guardare il telefono, non correre, non bere alcolici, allacciare cinture e seggiolini, fare attenzione a ciclisti e pedoni.

L’anno scorso, a Lucca, si sono verificati 1.154 incidenti stradali: 16 persone hanno perso la vita e 1508 sono rimaste ferite. Parliamo di almeno 3 incidenti e 4 feriti al giorno.

“La giornata mondiale in memoria delle vittime della strada – ha dichiarato il direttore di Aci Lucca, Luca Sangiorgio – deve farci riflettere sul fatto che una semplice distrazione può farci perdere il bene più grande e prezioso che abbiamo: la vita. Non è assurdo – ha sottolineato – perdere o togliere la vita per un messaggino, una foto o un filmato? Rischiare di non arrivare mai, solo per non tardare qualche minuto? Voler guidare a tutti i costi, anche se abbiamo bevuto? Non perdere pochi secondi ad allacciare cinture e seggiolini? Non fare attenzione a utenti fragili come ciclisti e pedoni? La soluzione c’è: siamo noi. Basta una parola: rispetto. Rispetto per noi stessi, per gli altri e per le regole. Io Mi impegno. Fatelo anche voi. Una mobilità più sicura, rende più sicura la nostra vita”.

Ad arricchire la campagna nazionale, anche testimonial di fama nazionale come Massimiliano Rosolino, Antonella Palmisano, Ettore Bassi, Gianni Ippoliti, Linus, Maria Leitner, Gigi Miseferi, Antonio Giovinazzi e Vicky Piria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.