Quantcast

Violenza contro le donne, illuminata d’arancione la facciata della questura di Lucca

Iniziativa del Soroptimist nella sedere dove è stato realizzato un ambiente protetto per le vittime di soprusi

La facciata della questura di Lucca si è illuminata di arancione questa sera (25 novembre) a significare che al suo interno è stata realizzata, grazie ad un importante progetto del Soroptimist, la “stanza tutta per sé”. Un ambiente accogliente per tutte le donne vittime di violenze, dove vengono ascoltate ed aiutate.

Un gesto simbolico, che si è tenuto in tutta Italia davanti alle questure, per fare capire alle vittime di violenza che non sono sole e per ricordare a tutti noi il rispetto per gli altri. Il progetto si è potuto realizzare anche grazie alla profonda sensibilità della questora Alessandra Faranda Cordella (tra l’altro anche lei soroptimista).

Alla cerimonia hanno preso parte, oltre alla questore e alla presidentessa del Soroptimist Francesca Molteni, anche alcune socie del club, la dottoressa Lina Iervasi, primo dirigente della polizia e dirigente dell’ufficio anticrimine, e il dottor Fabio Scalisi, commissario capo e capo di gabinetto della questura di Lucca.

Nelle parole della dottoressa Alessandra Faranda Cordella la soddisfazione per questa iniziativa e per tutte le iniziative che si pongono a difesa delle donne maltrattate, e il ringraziamento al Soroptimist per aver collaborato a realizzare uno spazio protetto all’interno della questura.

La dottoressa Francesca Molteni ha poi sottolineato l’importanza che in tutta Italia, nello stesso momento, si siano accese le facciate delle auesture, mandando così un messaggio di vicinanza e solidarietà alle donne che subiscono soprusi. Un ricordo poi alle tantissime donne, troppe, che non ce l’hanno fatta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.