Quantcast

In carcere per aver violato il divieto di dimora in provincia di Lucca

La polizia di Viareggio ha eseguito l'ordinanza del tribunale di Lucca che ha disposto l'aggravio della misura cautelare per un 29enne di origine marocchina

In carcere per aver violato il divieto di dimora in provincia di Lucca.

Nella nottata, personale delle volanti della polizia di Viareggio ha arrestato un 29enne di origine marocchina, senza fissa dimora e già conosciuto alle forze dell’ordine

Il giovane era stato condannato il 17 settembre dal tribunale di Lucca, in seguito ad un arresto in flagranza per spaccio di sostanze stupefacenti, e sottoposto al divieto di dimora nei comuni della provincia di Lucca. La misura cautelare non è stata osservata dal 29enne, più volte controllato dagli agenti del commissariato e segnalato all’autorità giudiziaria.

Date le reiterate segnalazioni, il tribunale di Lucca il 29 novembre ha emesso a suo carico un’ordinanza di custodia cautelare in carcere in aggravio della misura.

Durante la notte è stato individuato a Viareggio, nei pressi del quartiere Varignano, da una volante del commissariato che lo ha immediatamente arrestato e accompagnato al carcere di Massa Carrara.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.