Quantcast

Covid e bambini: 56 sezioni delle scuole dell’infanzia e primarie interessate da almeno un caso positivo in una settimana

I dati emersi in commissione politiche formative. Sospeso il servizio mensa in 26 classi su 34

Covid nelle scuole dell’infanzia e nelle primarie, numeri in crescita nella scorsa settimana, ma il picco sembra raggiunto.
Questo quanto emerso oggi nella commissione politiche formative guidata da Maria Teresa Leone di Lucca Civica dove la dirigente Paola Angeli ha snocciolato i dati delle positività al Covid negli istituti del territorio. Realtà dove si lavora praticamente h24 e sopratutto il sabato e la domenica per poter far fronte all’emergenza in atto,

Nella prima settimana dopo la riapertura delle scuole sono state 27 le classi interessate da casi positivi: 5 delll’infanzia e 22 della primaria. Il dato è sensibilmente cresciuto nella seconda settimana, quella appena conclusa: le sezioni dell’infanzia interessate da casi positivi sono passate da 5 a 22 e quelle della primaria da 22 a 34.

Un dato esemplificato anche da quanto accade per il servizio mensa: in 26 sezioni della primaria su 34 il servizio è stato sospeso, nelle restanti otto continua a svolgersi regolarmente, in un caso con il consueto servizio, in sette con il cosiddetto “lunch box”, la monoporzione generalmente prevista quando si fanno uscite didattiche. Si è passati dagli oltre 13mila pasti prima della pausa natalizia agli 11634 della prima settimana dopo la riapertura (-13 per cento rispetto a dicembre e -22 rispetto allo scorso anno), ai 9267 pasti della settimana appena conclusa (un ulteriore -18% rispetto alla settimana precedente e -31 rispetto all’anno precedente.

La dirigente ha poi esaminato nel dettaglio caso per caso. “Nei nidi – ha detto – la situazione è peggiorata, come ci si attendeva. In questo tipo di scuole è prevista la chiusura della sezione interessata dal contagio per un giorno per la sanificazione, il tracciamento dei contatti stretti del personale interessato e, dove possibile viene a quel punto prevista la riapertura della sezione per coloro che erano assenti nei giorni precedenti alla presenza del personale vaccinato con terza dose e senza sintomi. Al Nido Il Pulcino c’è stata una sezione interessata da un caso positivo e tuttora chiusa fino al 29 gennaio. All’Arcobaleno sono state due le sezioni interessate e quindi riaperte per un totale di otto bambini. Al Gulliver di Ponte a Moriano una sezione è stata interessata dalla chiusura, quindi dalla presenza di un caso positivo: si è sanificato e il servizio è stato riaperto con un solo bambino. Al Kiriku, la sezione è stata chiusa il 19 gennaio e riaperta il 21 con 11 bambini. Al Seme si è verificato un caso stamattina (24 gennaio, ndr) e sono state previste sanificazione e tracciamento. La struttura potrà riaprire domani o dopodomani. La stessa era già stata chiusa e riaperta con la presenza con 1-2 massimo tre bambini. Lo spazio giochi antimeridiano Le Farfalle è riaperto questa mattina dopo un caso positivo e la sospensione per uno o due giorni”.

In sostanza solo l’asilo nido Acquario ed alcuni spazi gioco sono rimasti indenni da casi di contagio.

La commissione è stata l’occasione per l’assessora Ilaria Vietina per ringraziare il profondo impegno di dirigenti scolastici, insegnanti e personale Ata nel seguire le procedure che impegnano tutti anche fuori orario scolastico e nei weekend.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.