Quantcast

Spaccio di stupefacenti, in manette un 38enne

Individuato e arrestato dalla squadra mobile

Spaccio di stupefacenti, arrestato un 38enne di origini marocchine. Nel primo pomeriggio di ieri (27 gennaio) gli agenti della squadra mobile hanno dato esecuzione ad un provvedimento di carcerazione emesso nei giorni scorsi dalla procura generale della Repubblica della Corte d’Appello di Firenze nei confronti dello straniero, condannato in via definitiva alla pena di 3 anni e 10 mesi di reclusione per spaccio di droga.

Sin da subito gli investigatori hanno avviato gli accertamenti finalizzati al suo rintraccio appurando che l’uomo era stato condannato in primo grado dal Tribunale di Grosseto insieme ad altri cittadini nordafricani per fatti commessi nel 2016 e che, contrariamente a quanto emerso dagli atti del procedimento, secondo i quali risultava domiciliato a Viareggio, era di fatto senza fissa dimora.

Da ulteriori approfondimenti effettuati dell’ufficio immigrazione è risultato pendente un vecchio procedimento amministrativo in materia di permesso di soggiorno, mai definito in ragione della sua condizione di irreperibilità. Ipotizzando che lo straniero, ignaro della misura da scontare, potesse avere ancora interesse a definire la sua posizione sul territorio nazionale, nella settimana in cui gli era stato appositamente calendarizzato l’appuntamento sono stati effettuati mirati servizi di osservazione che, nella giornata di ieri, si sono conclusi positivamente.

L’uomo è stato rintracciato e fermato dagli operatori della squadra mobile ad un centinaio di metri dalla Questura. Sottoposto agli accertamenti fotodattiloscopici che ne hanno confermato l’identità, è stato quindi dichiarato in arresto e condotto nella casa circondariale di Lucca dove dovrà scontare l’intera pena.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.