Sorpreso a rubare nel supermercato finisce in manette

Arrestato dagli agenti del commissariato di Viareggio

Nella tarda mattinata di ieri (23 febbraio) gli agenti del commissariato di Viareggio hanno arrestato un 39enne di origini marocchine per furto aggravato e tentato furto.

Gli agenti sono intervenuti in un supermercato, perché il responsabile della vigilanza aveva fermato un individuo che era uscito dal punto vendita senza pagare. Giunti sul posto gli agenti hanno accertato che l’uomo si era appropriato di varia merce (alcolici e superalcolici) per un valore totale di 176 euro, riponendo la stessa in alcune borse in plastica per poi superare le casse self-service senza pagare alcunché.

Accompagnato negli uffici del commissariato per gli accertamenti di rito, il magrebino è stato trovato in possesso di 320 euro suddivisi in banconote di vario taglio, di 22 euro in monete nonché di un telefono cellulare. Lo smartphone in questione, risultato provento di furto in danno di un ristorante sito sul viale Europa a Viareggio. Il proprietario, aveva sporto denuncia per un furto patito nella mattinata di ieri, nel quale erano stati asportati due tablet, 150 euro e il telefono cellulare di cui sopra. Inoltre A.S. è risultato sottoposto al divieto di dimora nella regione Toscana, a seguito della sentenza emessa dal tribunale di Firenze.

E’ stato tratto in arresto e sarà giudicato con rito direttissimo in tribunale a Lucca.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.