Bullismo, il senatore Ferrara: “Un 15enne di Viareggio derubato e minacciato con coltelli”

Il parlamentare pentastellato: "La vicenda mi è stata segnalata, faccio appello a tutti per accendere i riflettori su questa piaga"

Una segnalazione di bullismo, vittima un 15enne di Viareggio, è arrivata al senatore pentastellato Gianluca Ferrara

“Un ragazzo – spiega il parlamentare – è stato intimidito, spintonato, derubato e minacciato con coltelli da quella, che la mamma del ragazzo, ha definito essere una gang del quartiere Varignano. Le aggressioni, mi è stato riferito, sono avvenute in passeggiata, al mercato, in piazza d’Azeglio e al Muraglione. Questo giovane ha paura persino di tornare a scuola e ora è seguito da un neuropsichiatra che ha rilevato una sindrome post traumatica. Pensate per un adolescente, nel pieno della sua crescita, che dolore debba essere, l’esser maltrattato umiliato in questo modo”.

“Viareggio – prosegue Ferrara –  è una città meravigliosa, solare che non merita questo e soprattutto non è accettabile che uno dei suoi piccoli abitanti subisca queste sofferenze. So che la famiglia si è rivolta alle forze dell’ordine a sporgere denuncia, ha scritto al sindaco, ha parlato con gli insegnati. Io dico: non permettiamo che i nostri ragazzi siano vittime indifferenti di questo malessere sociale. E’ vero, oggi ci sono problemi grandi come la guerra in Ucraina, il Covid, però non bisogna distrarsi dalla nostra quotidianità, dalla nostra realtà: ogni singola sofferenza non è tollerabile e vanno presi provvedimenti”.

“Faccio appello a tutti  – conclude il senatore del Movimento cinque stelle – affinché non si voltino dall’altra parte e aiutino questo ragazzo e tutte le altre vittime del bullismo. Accendiamo il riflettore su questa piaga: il bullismo, tocca tanti ragazzi e ragazze che non possono e non devono essere lasciati soli dalle istituzioni e da tutti noi”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.