Ricercato per furti in serie in Germania, trovato in un bar di Capezzano

In manette un 30enne di origine moldava, condotto al carcere di Sollicciano a Firenze in attesa dell'estradizione

Nella nottata di oggi (4 maggio), personale del commissariato di Viareggio, ha proceduto all’esecuzione di un mandato di arresto europeo nei confronti di un cittadino di origine moldavo di 30 anni.

Poco dopo la mezzanotte è arrivata sul 112, il numero unico per le emergenze, una richiesta di intervento in un bar nel comune di Capezzano Pianore, a causa di alcune persone che stavano arrecando disturbo. I poliziotti, tra gli altri, hanno identificato anche il cittadino moldavo che, una volta controllato, è risultato avere in carico un mandato di arresto europeo, emesso dalla Germania, per aver commesso quattro furti in abitazione, in concorso con altri, tra il 10 ed il 16 gennaio 2020 nella cittadina di Villingen-Schwenningen, ai confini con la Svizzera, furti che hanno fruttato un bottino di circa 10mila euro.

Il cittadino moldavo è stato così arrestato per essere poi condotto al carcere di Sollicciano a Firenze in attesa dell’estradizione verso la Germania.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.