Quantcast

Cadavere in mare, identificato il corpo: è di un 48enne moldavo in Italia per lavoro

L'uomo era in Versilia, a denunciare la scomparsa ieri erano stati suoi connazionali

E’ stato identificato il corpo senza vita ritrovato in mare ieri mattina all’alba (22 maggio) a Marina di Pietrasanta. 

Si tratta di un cittadino moldavo di 48 anni, in Italia per motivi di lavoro. La sua scomparsa, nel pomeriggio, era stata denunciata da alcuni connazionali, dai quali era ospite in Versilia. 

La polizia ha risolto il giallo in circa 24 ore.

Da quanto emerso il 48enne aveva trascorso la serata tra sabato e domenica con un amico

Sulle cause della morte sono ancora in corso gli accertamenti. Sarà l’autopsia, disposta dal pubblico ministero della procura di Lucca, a fare chiarezza. Tra le ipotesi quella che, durante la nottata, si sia recato in spiaggia, abbia fatto il bagno e, a causa di un malore, sia deceduto.

A trovare il cadavere, completamente nudo, poco dopo le 6 del mattino, era stato un uomo che era a passeggio sull’arenile, a pochi metri della Bussola di Focette, assieme al suo cane e che aveva subito allertato 118, polizia e capitaneria di porto.

Da un primo esame esterno il medico aveva accertato che l’uomo fosse morto da almeno 4-5 ore, e non aveva segni di traumi. 

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.