Quantcast

Sbalzata dall’auto dopo lo scontro col cinghiale: “Sono viva per miracolo”

La donna che si era cappottata dopo l'incidente in via provinciale del Biagioni: "I medici mi hanno detto di ringraziare il Signore"

I medici le hanno fatto capire senza troppi giri di parole che non solo è stata molto fortunata, ma di essere viva per miracolo. Lei è la donna che all’alba del 12 maggio scorso lungo la via provinciale del Biagioni, a Spianate, era alla guida della sua auto quando si è scontrata con un cinghiale entrato in strada.

L’auto si è cappottata e lei è stata sbalzata fuori. La 40enne che stava andando a lavoro alla Alpipan di Altopascio, se l’era vista davvero brutta ed era stata portata d’urgenza con il codice rosso al pronto soccorso di Lucca. Adesso sta bene: “Ne sono uscita quasi illesa – spiega – ma inspiegabilmente”.

“Ho riportato solo delle contusioni insieme ad un grande spavento che tutt’ora mi limita negli spostamenti in modo autonomo. I dottori mi hanno consigliato di ringraziare il Signore per esserne uscita così”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.