Quantcast

Violenza sessuale e maltrattamenti: va in cella un 50enne

L'uomo, residente in Lucchesia, arrestato a Viareggio dalla polizia

Le accuse nei suoi confronti sono pesanti: violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia. Ma il 50enne, residente in Lucchesia, era scomparso nel nulla, senza scontare la pena. Lo ha però rintracciato la polizia che ha fatto scattare le manette ai polsi dell’uomo.

Il 50enne destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla corte d’Appello di Firenze è stato arrestato sabato mattina (21 maggio) dagli agenti del commissariato di Viareggio.

Gli uomini della squadra anticrimine hanno notato, infatti, in piazza Mazzini, un gruppetto di tre persone che avevano un comportamento sospetto. Avvicinatisi hanno chiesto i documenti ai tre ma uno di questi, per tutta risposta, si è messo a correre cercando sfuggire al controllo.

Gli agenti lo hanno bloccato dopo pochi metri, e all’interno di un marsupio hanno trovato una carta di identità italiana intestata al fuggitivo. Un veloce controllo ha permesso di capire il motivo del tentativo di fuga: a carico dell’uomo c’era un ordine di esecuzione per la carcerazione, dovendo egli scontare una pena di 5 anni e 6 mesi per reati come violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia.
Gli agenti hanno così dichiarato in arresto il cittadino romeno che è poi stato accompagnato alla Casa di reclusione di Massa marittima per scontare la sua pena.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.