All’ex caserma dei carabinieri un centro di formazione e un laboratorio dei mestieri della nautica

La proposta del sindaco Giorgio Del Ghingaro a Provincia e Regione

Per la ex caserma dei carabinieri in via Mazzini, il sindaco di Viareggio scrive alla Provincia di Lucca e alla Regione Toscana e propone di costituire una Fondazione per il recupero dell’immobile, ormai in disuso da anni.

L’obiettivo è farne un centro di alta formazione e un laboratorio dei mestieri della nautica. 

L’ex caserma dei carabinieri di Viareggio potrebbe ospitare un centro di alta formazione e istruzione superiore: il tutto grazie alla costituzione di un’apposita Fondazione nella quale la Provincia possa conferire l’immobile e il Comune di Viareggio, con la Regione Toscana, possano partecipare attraverso conferimenti delle somme di denaro necessarie per la sua completa ristrutturazione. La struttura sarebbe poi messa a disposizione dei referenti del mondo della Nautica, attraverso accordi di programma e protocolli.

Questo, in sostanza, il progetto del sindaco Giorgio Del Ghingaro che ha scritto alla Regione e alla Provincia per invitare i due Enti ad una collaborazione finalizzata al recupero dell’immobile.

Una proposta concreta – commenta il primo cittadino – che potrebbe portare in tempi brevi non solo alla riqualificazione di un immobile abbandonato, ma soprattutto ad avere a Viareggio un centro di istruzione e formazione superiore che si sposa con la storia e la tradizione della città”.

Com’è noto, quella relativa alla ex caserma dei carabinieri di Viareggio, edificio storico che si affaccia sulla GAMC nella centralissima Via Mazzini, è una vicenda che si protrae da anni. Lo storico edificio, presidio militare dal 1932 ha ospitato la sede dei carabinieri di Viareggio fino al 2005: solo recentemente è stato oggetto di interventi da parte della Provincia, Ente proprietario, finalizzati esclusivamente alla messa in sicurezza e alla transitabilità di marciapiedi e carreggiata circostanti.

“La struttura – spiega il sindaco – è stata inoltre inserita tra i beni alienabili nel bilancio provinciale, quindi è evidente che non sono previsti ulteriori investimenti. Dal 2019 l’immobile ha una destinazione d’uso ad uffici e servizi e questa Amministrazione in più occasioni ha espresso la volontà di valorizzarlo trasformandolo in un centro di formazione, grazie alla Fondazione Isyl – Italian Super Yacht Life – che già vede Enti sostenitori il Miur, la Provincia di Lucca e la Regione Toscana. Ma potrebbe ospitare anche un laboratorio dei mestieri della Nautica, che coniughi, con la presenza ed il coinvolgimento delle maestranze dei nostri Cantieri Navali, tradizione, modernità e innovazione”.

Un progetto ambizioso che comporta una progettazione specifica e la collaborazione fra più Enti.

“L’immobile è di proprietà della Provincia ma questa Amministrazione è disponibile a farsi carico della sua ristrutturazione – continua il primo cittadino -: d’altra Regione Toscana ha tra i propri obiettivi non solo quello di fornire i giusti strumenti e la necessaria formazione ai giovani per aiutarli nella gestione del loro futuro ma anche quello di fornire loro orientamento professionale e possibilità occupazionali ed è certamente consapevole dell’importanza del mondo della Nautica in termini di patrimonio di conoscenze e di abilità e di volano di sviluppo socio-economico per la Città di Viareggio e per un intero indotto”.

“Ritengo – conclude il sindaco Del Ghingaro – che la collaborazione tra Comune, Provincia e Regione Toscana possa continuare a dare i frutti auspicati».

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.