Piazza al Serchio, cedimento strutturale al ponte di San Donnino: chiusa la variante

Intervento dei vigili del fuoco e dei tecnici della Provincia per capire le cause: traffico deviato nella frazione

Grave episodio a Piazza al Serchio dove i vigili del fuoco sono intervenuti per la segnalazione di un cedimento strutturale al ponte di San Donnino. 

ponte di San Donnino

Secondo le prime informazioni un sostegno del ponte si sarebbe abbassato di 15-18 centimetri e c’è necessità di valutare la stabilità dell’intera struttura.

Dalle prime informazioni sul posto si sarebbe staccato un tirante che collega la prima parte del ponte con la parte del bivio per il paese vecchio.

La Provincia ha deciso di chiudere il ponte della variante, a causa delle deformazioni improvvise che sono al momento allo studio dei tecnici dell’ente.

Mentre sono in corso le valutazioni per comprendere cosa sia accaduto all’infrastruttura, il traffico è stato deviato sul tratto interno di San Donnino.

Sul posto anche il sindaco di Piazza al Serchio, comune sul quale insiste l’infrastruttura della variante, che ha circa vent’anni di vita, Andrea Carrari.

Dopo il collasso dell’intersezione Erica Mazzetti, deputata e componente dell’ottava commissione lavori pubblici chiede “l’immediata chiarezza sui tempi di ripristino, su come sia potuto avvenire un dislivello così grande, su come e quando sia stata effettuata la manutenzione. Si tratta di un’infrastruttura molto importante per il territorio: non c’è tempo da perdere. Mi attiverò per sollecitare interventi rapidi ed efficaci”.

“Ancora un ponte ko. La lista delle infrastrutture ad alto rischio pare non esaurirsi mai – premette Ilaria Benigni, consigliere provinciale della Lega – Solo una settimana fa è stato chiuso a scopo precauzionale il ponte delle Catene tra Fornoli e Chifenti, per poi non citare la lunghissima vicenda del ponte della Tambura chiuso per due anni in attesa di un intervento di messa in sicurezza. E ora un nuovo allarmante caso: il ponte di San Donnino sulla statale 445 della Garfagnana a Piazza al Serchio, che si è abbassato di 15 centimetri, le verifiche strutturali da parte dei vigili del fuoco sono ancora in corso. Mi chiedo quando anche a Palazzo Ducale potrà essere  inalmente avviata una programmazione seria degli interventi di manutenzione delle infrastrutture, in modo da non trovarci a mettere la toppa quando è tardi e soprattutto a non incorrere in seri rischi di tenuta strutturale”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.