Raddoppio ferroviario fra Pistoia e Montecatini: nuovo stop dei treni

Nel tratto fra Pistoia e Pescia dalle 23,30 di sabato 16 luglio alle 5 di lunedì 29 agosto. Sarà attivato un servizio sostitutivo con autobus via autostrada A11

Raddoppio ferroviario tra Pistoia e Montecatini Terme, proseguono gli interventi di Rete ferroviaria italiana (gruppo Fs italiane) sulla linea Firenze – Pistoia – Viareggio.

Per consentire l’operatività dei cantieri, sarà sospesa la circolazione dei treni tra Pistoia e Pescia dalle 23,30 di sabato 16 luglio alle 5 di lunedì 29 agosto.

Tra le 2 località sarà attivo un servizio sostitutivo con autobus via autostrada A11 che effettueranno la sola fermata intermedia a Montecatini Terme – Monsummano; i sistemi di vendita dell’impresa ferroviaria sono aggiornati con i nuovi orari.

I lavori del primo lotto riguardano, nel comune di Pieve a Nievole: il varo dell’impalcato per il nuovo sotto attraversamento ferroviario della Sr 435 in località Colonna, la realizzazione delle nuove opere idrauliche e di una nuova viabilità stradale connessa alla realizzazione del nuovo sovrappasso.

Proseguono inoltre i cantieri per le nuove opere idrauliche dei torrenti Stella, Tazzera, Mandrione e per la nuova viabilità connessa nei Comuni di Pistoia e Serravalle Pistoiese, con la costruzione del nuovo ponte stradale di via Animalunga.

Saranno inoltre realizzate le basi per le barriere acustiche in vari tratti nei comuni di Pistoia e di Pieve a Nievole. A Montecatini sarà completata la costruzione della nuova sede del binario di raddoppio in ingresso alla stazione di Montecatini Terme, oltre agli interventi di rinnovo su ampi tratti di binario in stazione. Continua la realizzazione degli impianti di trazione elettrica, sicurezza e segnalamento del nuovo binario.

Gli interventi in ambito stazione di Montecatini Terme per predisporre l’impianto per il futuro inserimento del nuovo binario lato Pistoia determinano l’indisponibilità della stazione, motivo che porta l’estensione del servizio sostitutivo con autobus da Pistoia a Pescia e viceversa. Saranno circa 200 le maestranze di Rfi e delle ditte appaltatrici impegnate ogni giorno con 100 mezzi d’opera nei diversi cantieri fissi e mobili.

A questa interruzione si aggiungeranno quelle in alcuni fine settimana nel periodo autunnale.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.