Chiede un prestito per fare rifornimento all’auto ma è una truffa

Un giovane sta colpendo in varie zone di Lucca, l'ultima risale a ieri a Monte San Quirico

E’ giovane, sui 25 anni circa. Finge di essere rimasto a secco con l’auto e chiede i soldi per fare rifornimento, promettendo di tornare a restituirli dopo 20 minuti. Ma attenzione si tratta di una truffa.

Le modalità con cui viene messa a segno non sono nuove e già in passato casi simili si erano verificati in lucchesia. Nelle ultime settimane, tuttavia, il raggiro è tornato in voga. L’ultimo episodio risale a ieri (2 luglio) nella zona di Monte San Quirico.

A finire nella trappola un giovane passante della zona che si è fermato alla richiesta di aiuto del truffatore. Il ragazzo, magro, alto circa 1,70 metri, pelle abbronzata, capelli corti e barba ha chiesto venti euro promettendo di tornare a restituire i soldi. Ovviamente preso il denaro non si è più presentato.

Gli altri episodi segnalati si sono verificati nella zona della Santissima Annunziata e a Verciano, dove il truffatore – difficile dire se si tratti della stessa persona – ha chiesto soldi facendo un vero e proprio porta a porta.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.