Lutto per la morte del professor Alfredo Buonaccorsi

Docente e preside alla facoltà di veterinaria, se ne è andato all'età di 93 anni

Il mondo veterinario piange la morte del professore Alfredo Buonaccorsi.

Nato nel 1929, se ne è andato, ieri (2 luglio), alla veneranda età di 93 anni, dopo una lunga malattia.

Per anni è stato insegnante, e anche preside, della facoltà di Veterinaria all’università di Pisa, fino a quando non è andato in pensione.

Buonaccorsi lascia la moglie Rosita, i figli Rossella ed Elindo e i nipoti.

I funerali saranno celebrati domani (4 luglio) alla Cappella del cimitero della Misericordia di Viareggio alle 16,30.

Dolore tra i tanti suoi ex allievi, a cui ha insegnato a diventare veterinari,  tra cui il dottor Alessandro Bianchi, titolare della rinomata clinica di Altopascio, che lo ricorda con stima e affetto. “Conservo con amore la foto della mia laurea con il professor Buonaccorsi. Per me è stato un mentore, appena laureato mi ha preso sotto la sua ala, assieme al dottor Luciano Tofanelli”.

Il professor Buonaccorsi è stato un punto di riferimento importante per generazioni di medici veterinari ed in generale per tutta la cultura veterinaria – aggiunge il veterinario Luciano Tofanelli – Per me e la dottoressa Guidi in particolare è stato anche un collega essenziale per tanti anni di professione del Centro Medico Veterinario Tofanelli. Figure universitarie così determinanti sono rare e credo, per questo, che siamo stati davvero fortunati ad averlo incontrato nel nostro percorso”

Autore di pubblicazioni scientifiche veterinarie sia nazionali che internazionali, ha svolto sia l’attività accademica che quella di veterinario nella clinica universitaria pisana, rinomata per le sue competenze.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.