Pusher in manette a Viareggio: in auto droga, soldi, coltelli e una mannaia

I militari lo hanno notato in auto vicino alla pineta di ponente

Nuovi controlli dei carabinieri in pineta di ponente a Viareggio. 

I militari, durante un servizio di contrasto allo spaccio di droga, hanno arrestato un pusher.

A finire in manette, beccato in flagrante, è stato un 32enne del Marocco, già conosciuto dalle forze dell’ordine.

I carabinieri lo hanno notato all’interno di un’autovettura in sosta vicino alla pineta e dopo averne osservato i movimenti, hanno fatto scattare il blitz e e lo hanno bloccato, sottoponendolo a perquisizione personale e del veicolo.

Nel corso del controllo, lo spacciatore è stato trovato in possesso di 40 grammi di hashish e di 750 euro in banconote di vario taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, nonché di un coltello multiuso, di un coltello da cucina e di una mannaia che teneva nascosti all’interno dell’autovettura, il tutto sottoposto a sequestro.

Terminato il controllo, il pusher è stato condotto in caserma, arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida che si è conclusa ieri, 27 luglio, nel pomeriggio con la sottoposizione all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tutti i giorni.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.