Ritrovati i due giovani escursionisti dispersi nei boschi

L'allarme dato da un amico che li aveva persi di vista

Sono stati ritrovati nei boschi di Stazzema due ragazzi che non avevano fatto ritorno da un’escursione nella zona di Marmitte dei Giganti.

L’allarme era stato dato questa sera (5 agosto) attorno alle 20 da un compagno di escursione da cui i due ragazzi si erano staccati.

E’ subito stata attivata la macchina dei soccorsi che sono stati attivati secondo il piano della prefettura, dal personale del Soccorso Alpino ai vigili del fuoco.

I due avevano previsto di rientrare intorno alle 14 ma da quel momento non si erano avute più notizie. Organizzate le squadre a terra, i tecnici con personale sanitario delle stazioni Sast di Querceta e Lucca hanno raggiunto gli escursionisti verso le 22,30 nella parte alta del Canale Anguillara. Il personale del Sast li ha così aiutati nella discesa del canale riaccompagnandoli a valle alla mezzanotte e mezzo.

Anche i vigili del fuoco, come informa il comando regionale, sono intervenuti con il nucleo Sapr della Toscana, un drone dotato di termocamera, e il personale specializzato del comando di Prato con il sistema Dedalo per la ricerca di segnali di telefonia mobile oltre alle squadre di terra.

I due giovani sono stati ritrovati nella tarda serata dalla squadra del Sast.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.