Aggredisce gli agenti in piazzale Ricasoli, poliziotto usa il taser per bloccarlo

Ha dato in escandescenze minacciando di darsi fuoco. Denunciato per resistenza a pubblico ufficiale

La polizia ha denunciato per resistenza a pubblico ufficiale un 36enne di origine marocchina, nei cui confronti è stato necessario l’utilizzo del taser.

Nel primo pomeriggio di ieri (9 agosto), la volante è intervenuta al bar-ristorante stazione di piazzale Ricasoli all’angolo con il viale Cavour, dove l’uomo stava disturbando gli avventori. Una volta all’esterno del locale, da subito ha posto in essere un atteggiamento aggressivo cercando il contatto fisico con gli operatori, minacciando anche di darsi fuoco, lamentando di essere stato allontanato dai figli e che li rivoleva.

Considerato il suo stato di alterazione psichica è stato fatto giungere sul posto personale del 118 con medico. L’uomo ha manifestato atteggiamento di astio anche nei confronti del medico, minacciando che appena tornato a casa si sarebbe dato fuoco.

Visto che non accennava a desistere dalla propria condotta aggressiva, manifestando sempre una forte intolleranza verso gli agenti, l’operatore ha estratto il taser al fine di farlo desistere, ma invano. Pertanto l’agente ha utilizzato il taser nei confronti dell’uomo che, una volta bloccato, è stato condotto in ospedale.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.