Sventrano la cassaforte in pieno giorno e fuggono con soldi e gioielli

Ladri in azione a Borgo a Mozzano. Altri due colpi a Pieve Fosciana

Hanno sventrato la cassaforte all’interno di un’abitazione, rubando circa 700 euro in contanti e alcuni gioielli. Un colpo messo a segno in pieno pomeriggio a Borgo a Mozzano da una banda di professionisti dello scasso, cui adesso stanno dando la caccia i carabinieri.

Il furto risale all’altro ieri ed è stato scoperto dagli stessi proprietari al momento del loro rientro a casa. Ieri però i malviventi sono tornati a compiere raid, stavolta a Pieve Fosciana. Qui i ladri hanno visitato due abitazioni, arraffando gli oggetti di valore che sono riusciti a trovare prima di darsi alla fuga.

In questo caso potrebbe aver agito la stessa gang: i malviventi hanno approfittato dell’assenza dei proprietari per introdursi all’interno delle case in cerca di denaro e gioielli.

Non sembra al momento che possano invece esserci collegamenti con il colpo a Borgo a Mozzano. In questo caso il furto sembra essere stato pianificato fin nei minimi dettagli. I ladri hanno atteso che la casa fosse lasciata vuota dai proprietari per entrare in azione. Incuranti del rischio di poter essere scoperti si sono introdotti all’interno nel pomeriggio e con strumenti per scasso hanno sventrato la cassaforte subito individuata. Poi sono fuggiti con il denaro contante e alcuni gioielli. Su questi episodi stanno indagando i carabinieri, mentre il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti ha voluto mettere in guardia i cittadini con un post su Facebook: “Come purtroppo sappiamo, da alcuni giorni sono ripresi i furti nelle abitazioni. Sappiamo che prevenire non è mai semplice e per tutto quello che hanno fatto e stanno facendo ringrazio i nostri Carabinieri. Per avere la massima collaborazione da parte dei cittadini, una collaborazione che sia davvero tempestiva, invito tutti a chiamare prontamente il 112 quando si vedono situazioni che si ritiene utile segnalare”.

“Faccio un esempio – aggiunge Andreuccetti -: se alle 2,30 di notte si vedono tipi incappucciati in paese, è fondamentale telefonare subito ai carabinieri e non attendere il giorno dopo, perché così si può essere davvero utili alla causa. Nel ringraziare di nuovo i carabinieri e tutte le forze di polizia, auspico, ma ne sono sicuro, che su questo tema ci sarà sempre di più una collaborazione attiva da parte di tutti i cittadini. Come si suol dire: l’unione fa la forza”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.