Alberi abbattuti e danni per il violento temporale in provincia di Lucca. Strade interrotte e black out fotogallery video

La variante Aurelia interrotta da una pianta sradicata dal vento, danneggiati diversi stabilimenti balneari. Black out nella Piana. A Pietrasanta crolla un tetto.

Un quarto d’ora di inferno per pioggia e raffiche di vento. E’ il bilancio di un violento temporale che a Lucca ha purtroppo fatto una vittima e 4 feriti in due episodi distinti, a Sorbano del Giudice e a Fornaci di Barga.

Alberi abbattuti dal vento e disagi per il violento temporale

A Lucca un 54enne di Guamo è morto schiacciato da un albero sradicato dal vento, mentre a Fornaci 4 occupanti di un’auto sono stati travolti dai detriti di un tetto scoperchiato.

Muore colpito dal tronco di un albero sradicato dal vento

Danni e disagi si sono registrati in tutta la provincia di Lucca. Dalla Versilia, alla Piana fino alla Valle del Serchio un violento temporale – iniziato sulla costa con una tromba d’aria – ha provocato minuti di paura, con la caduta di alberi e tegole lungo le strade. Oltre 130 le richieste di intervento ai vigili del fuoco. A fine pomeriggio c’erano ancora 72 situazioni su cui intervenire. In serata è stato allestito il centro operativo comunale della Garfagnana, per gestire eventuali problemi nella notte dovuti alle previsioni meteo.

tetto crollato a pietrasanta

Il nubifragio è iniziato in Versilia. Qui una violenta tromba d’aria ha provocato danni a Viareggio, dove in passeggiata sono stati rovesciati perfino i cassonetti dei rifiuti e alcuni motorini. Divelte dalla furia del vento le tende di diversi stabilimenti balneari. Un grosso albero è caduto sulla variante Aurelia nei pressi dell’uscita Viareggio Sud, che è stata chiusa al traffico per rimuovere la pianta. Sempre a Viareggio un albero è caduto su alcune auto in sosta alla stazione vecchia della città e in via Udine, in pineta, sono caduti 4 pini che hanno colpito la ringhiera di un condominio senza fare fortunatamente danni a persone.

Travolti nell’auto in corsa dai detriti di un tetto scoperchiato dal vento: 4 feriti a Fornaci di Barga

I fulmini hanno incendiato un ripetitore via del Giglio, all’angolo con via del Garofano mentre un leccio è caduto anche in via Zara. Sono crollate anche due piante lungo il viale dei Tigli che tuttavia era già stato chiuso per precauzione. Il vento ha fatto cedere la statua in piazza Mazzini, sempre a Viareggio, e l’area è stata transennata dal Comune. Danni anche al Grand hotel Royal, dove sono volate alcune tegole dal tetto. Anche a Pietrasanta è crollato un tetto di un condominio in viale Roma: sul posto una squadra dei vigili del fuoco con mezzo aereo per la messa in sicurezza.

statua caduta a viareggio e danni maltempo

Alberi caduti anche a Massarosa, dove sono diverse le strade momentaneamente chiuse al traffico, tanto che il Comune raccomanda di non utilizzare l’auto se non per assoluta necessità. A Forte dei Marmi ci sono alberi caduti o pericolanti su tutto il territorio comunale. Contenuti invece qui i danni negli stabilimenti balneari, dove sono stati rovesciati alcuni patini e alcune tende si sono strappate. Chiusi – per consentire le verifiche da parte degli uffici ed eventuali interventi – tutti i parchi pubblici e via Nizza nella zona di Roma Imperiale, dove c’è un albero pericolante. Sospese anche per la giornata di oggi le attività alla Pinetina dei Bambini per permettere di ripristinare le tende e i giochi danneggiati. In tutta la Versilia si registrano blackout in varie zone.

Danni alla Pinetina dei bambini a forte dei marmi

A Seravezza sono state transennate piazza Carducci e via Fusco a Seravezza, dove si sono registrati danni a tetti e cornicioni. Anche qui il blackout persiste in parte del territorio. In via Italica a Camaiore una persona è stata travolta da un albero e portata all’ospedale Versilia in codice giallo. Sempre a Camaiore in via Ugo la Malfa due pini sono caduti su un’abitazione, così come in via Trieste all’angolo con via Bolzano. In via delle Palme e in via Tabarrani un albero e dei rami sono caduti su delle auto. In queste zone la viabilità è momentaneamente interrotta anche sono in corso gli interventi di ripristino. Operai a lavoro anche in piazza Marta Abba per rimuovere gli alberi caduti, così come in via Magazzeno dove un arbusto è caduto su un palo dell’illuminazione pubblica. Anche in via Lina Cavalieri e a Orbicciano davanti alla chiesa sono caduti alcuni alberi. Ingenti danni anche agli stabilimenti balneari mentre il mercato ortofrutticolo ha avuto problemi di allagamento.

In Lucchesia il temporale ha provocato danni nell’Oltreserchio, dove si è verificato anche un blackout dell’energia elettrica. Sulla via Sarzanese un grosso albero è caduto sulla sede stradale nella zona del bar della Salute mentre molti negozi sono rimasti senza corrente elettrica. Su tutto il territorio sono in corso i sopralluoghi dei tecnici, della protezione civile e degli assessori di competenza per valutare l’entità dei danni causati dal maltempo e intervenire per il ripristino e la messa in sicurezza delle aree maggiormente colpite. A Porcari un cipresso è caduto in via Romana est. La strada è stata chiusa per poche ore all’altezza del ponte del Rio Lecci, davanti alla scuola Pea. Interdette al traffico anche via Cavanis e via Bertoletti per caduta alberi. Il vento ha costretto ad intervenire in 14 situazioni tra alberi caduti in strade comunali e altri frangenti di pericolo. L’ufficio di protezione civile con l’assessore Fanucchi hanno operato con l’ausilio della polizia municipale coordinando la ditta incaricata della manutenzione del verde pubblico per liberare prima possibile le strade e ripristinare la corretta circolazione.

A Massa Macinaia un albero è caduto sulla strada vicino alla Torretta.

Ad Altopascio vigili del fuoco e municipale sono intervenuti nelle situazioni più critiche. In particolare sono caduti alcuni alberi, di cui uno su una macchina, ma senza danni alle persone. Diversi i rami caduti a bordo strada o nei parchi. Alcune tende esterne di negozi e dei banchi del mercato sono state divelte. È andata via la luce in alcune zone di Spianate e di Badia Pozzeveri: un problema già segnalato ad Enel che sta ripristinando il servizio. Alberi caduti su via dei Sandroni e su via dei Riccomi, ora rimossi. Un albero è caduto in via della Fossetta in località Cerro, e l’amministrazione con i mezzi a disposizione sta cercando di rimuoverlo. In via lungo Fosso di Montecarlo c’è una pianta caduta che richiede l’intervento del cestello per essere rimossa.

“Siamo riusciti – ha detto il sindaco Sara D’Ambrosio – a spostare anche la grossa quercia di via della Fossetta in località Cerro, la strada è di nuovo libera al transito. Stessa cosa hanno fatto i tecnici Enel: in molte zone l’elettricità è tornata, altre continuano a mostrare criticità. Enel sta intervenendo per risolvere le problematiche segnalate. Domani continueremo nell’attività di verifica e di intervento nei punti meno urgenti ancora non sistemati, sia per quanto riguarda la rimozione di piante e frasche, sia per quanto riguarda il cimitero di Marginone dove il vento ha scoperchiato la guaina da alcuni forni”.

A Villa Basilica non si registrano danni di particolare entità, se non qualche albero caduto. Subito mobilitata l’amministrazione comunale che ha fatto intervenire la Provincia dove necessario. Non sono mancati tuttavia i disagi legati ai black out. “Si registra, purtroppo – informa il vicesindaco Giordano Ballini -, l’interruzione della fornitura dell’energia elettrica. Abbiamo provveduto a chiamare e a sollecitare l’azienda fornitrice del servizio, la quale ci ha assicurato che risolverà il guasto nel più breve tempo possibile”.

danni maltempo ad altopascio

Danni anche in Valle del Serchio e Garfagnana. Un grosso albero è caduto in via Roma a Barga, fortunatamente senza fare feriti. In via della Repubblica a Fornaci di Barga, in località Case Operaie, alcune tegole sono cadute su un’auto. Sul posto sono giunte ambulanze e vigili del fuoco. Quattro i passeggeri trasportati all’ospedale.

Travolti nell’auto in corsa dai detriti di un tetto scoperchiato dal vento: 4 feriti a Fornaci di Barga

A Diecimo la violenza del vento ha piegato un traliccio su se stesso. A Bagni di Lucca si segnalano danni e caduta piante in alcune zone della Val di Lima e non solo. A causa di danni sulle linee generali a Borgo a Mozzano in alcune zone è saltata la luce elettrica. Riportati danni anche al Convento di San Francesco.  

Ancora manca la luce in parte di Borgo, in località Pozzori sotto Monte, in parte di Valdottavo, Tempagnano, San Romano e Motrone. Su Valdottavo e Tempagnano. “Enel – informa il sindaco – sta lavorando con gruppi elettrogeni e il tempo di ripristino è ancora indefinito. Nel resto dei paesi il lavoro prosegue e si prevedono tempi più rapidi”.

Situazione sotto controllo a Coreglia dove le criticità sono in via di risoluzione. Qui il temporale di stamani ha fatto cadere alcune piante sulle macchine e danneggiato alcune coperture. Non si registrano, fortunatamente danni a persone e il traffico stradale non è mai stato interrotto. Enel inoltre è al lavoro per ripristinare i guasti e le interruzioni di energia, che si sono verificate a Tereglio, Lucignana e in parte a Coreglia capoluogo.

Il tetto scoperchiato a Fornaci di Barga
tetto scoperchiato alle case operaie

Decine le chiamate ai vigili del fuoco che sono impegnati nella gestione di numerosi interventi sul territorio. Al momento rimangono chiuse alcune tratte delle stradi provinciali SP31 di Montecarlo in località San Martino, SR445 della Garfagnana a Fornaci di Barga (per tetto divelto) e SP1 Francigena (via per Camaiore) in loc. San Martino e a valle del Ponte di Sasso. A causa della caduta di alberi in carreggiata, dovuta al maltempo, era stata chiusa al traffico anche un tratto della strada statale 12 dell’Abetone e del Brennero, riaperta prima della 14, così come la strada statale 439 Sarzanese Valdera nel comune di Capannori (dal km 40,800 al km 42,100), ora nuovamente percorribile. Al momento quindi sulla rete Anas della Toscana non sono più presenti chiusure o limitazioni per maltempo.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.