Nubifragio in Toscana, Lucca e Massa Carrara le province più colpite

La colonna mobile della protezione civile a disposizione delle criticità sul territorio

Il coordinamento della Protezione civile regionale si è riunito in videoconferenza per fare il punto sugli effetti della perturbazione che stamattina ha colpito la regione. Erano presenti le prefetture, le province, i vigili del fuoco, il volontariato e il Lamma.

Le province più colpite sono quelle di Massa Carrara, Lucca e Pistoia. Nelle altre ci sono stati danni ma di entità inferiore, riguardanti soprattutto cadute di rami ed alberi, qualche interruzione stradale e della corrente elettrica.

La Regione Toscana ha attivato la colonna mobile mettendo a disposizione dei Comuni mezzi e volontari, oltre 100 in tutto il territorio. Nei comuni più colpiti sono in corso le verifiche su infrastrutture e immobili e al momento i vigili del fuoco hanno attive oltre 500 chiamate di intervento.

Il Lamma segnala una nuova perturbazione che colpirà la Regione nella serata di oggi fino a notte inoltrata. La protezione civile invita tutti alla massima prudenza e ad attuare comportamenti che non pregiudichino la sicurezza individuale e collettiva.

A Lucca, come ormai noto, si registra una vittima. Altre 4 persone sono rimaste ferite travolte nell’auto in corsa dai detriti di un tetto scoperchiato. Decine le strade interrotte a causa di smottamenti, caduta di rami ed alberi.
A Massa Carrara si registra una vittima. Ci sono anche due plessi scolastici danneggiati e oltre 100 persone evacuate da alcune abitazioni e dai campeggi della costa. Decine di strade interrotte, causa smottamenti, caduta di rami ed alberi. In Lunigiana ci sono anche problemi con la rete elettrica.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.