Menu
RSS

Furto di notte al ristorante, 3 in manette - Foto

1a459401 f799 41a8 8c9f 43063497d83dQuando i carabinieri hanno trovato l'auto che i tre avevano usato per mettere a segno il colpo al ristorate Il Laghetto di Altopascio in via del Valico, al confine con Villa Campanile nel comune di Castelfranco di Sotto, avevano nel bagagliaio gamberoni, lombate e scampi, appena sottratti dalle celle frigorifere del ristorante, insieme a pentole e bicchieri: i tre infatti dopo aver lasciato l'automobile poco lontano erano andati a 'fare spesa', con molta probabilità per organizzare una cena con amici.

Uno dei tre ha l'obbligo di firma. Gli altri due sono anche loro già noti alle forze dell'ordine. Tutti e tre, residenti nei comuni di Castelfranco di Sotto, Santa Croce sull'Arno e Fucecchio, sono stati arrestati nella notte dai carabinieri di Lucca con l'accusa di furto.
“A far scattare l'intervento dei carabinieri è stato l'allarme del ristorante collegato a un istituto di vigilanza - racconta Andrea Roberto Massi, storico ristoratore di Altopascio, (per anni ha gestito il ristorante Dallas alle Spianate) e ora proprietario e gestore del Laghetto -. I militari sono arrivati letteralmente con tempi da Formula 1 da Lucca e da Altopascio e infatti sono riusciti a beccarli in flagranza di reato. L'allarme è scattato alle 4,39 e in 5 minuti i carabinieri erano sul posto. Questa volta li hanno fermati, l'ultima volta quando ho subito un altro furto il 17 gennaio scorso invece riuscirono a scappare".
I ladri prima sono entrati nel recinto del lago, dove hanno sfondato una porta per entrare nel casottino dove sta il gestore, poi hanno aperto il cancello e sono entrati nel perimetro del ristorante. Si sono diretti subito verso le celle frigorifere, dove hanno razziato tutto quello che hanno trovato, hanno avuto anche il tempo prima di assaltare le mie celle frigorifere, di fare uno spuntino con le patatine che hanno trovato nelle pertinenze del lago. All'arrivo dei carabinieri il furto quindi era già stato consumato e i militari hanno setacciato tutta la zona circostante riuscendo a trovare i ladri a bordo dell'automobile tre stranieri arrivati dal comprensorio del Cuoio di 43, 36 e 31 anni. Le immagini del sistema di video sorveglianza, di cui il ristorante è munito, subito acquisite dall'autorità giudiziaria, hanno definitivamente incastrato i tre dimostrando la loro responsabilità nel furto, nonostante durante la verbalizzazione in caserma abbiano anche finto di non parlare italiano nel tentativo di sottrarsi alle domande dei carabinieri. Per loro sarà celebrato il processo per direttissima. (g.m.)

Ultima modifica ilGiovedì, 21 Giugno 2018 09:06

1 commento

  • Massimo
    Massimo Mercoledì, 20 Giugno 2018 11:50 Link al commento

    Ma ... quando sono stati rimessi in libertà? ... immediatamente, il mattino dopo o quello successivo?

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter