Logo
Stampa questa pagina

Beccato in auto con 70 orologi e oggetti d'oro

polizia stradale 2019 1Alcuni giorni fa era stato beccato dalla polizia stradale all’uscita del casello Versilia, direzione Pietrasanta con un borsone pieno di merce e oltre 8mila euro in contanti. L’uomo, di origini albanesi, è stato denunciato in attesa delle verifiche sulla merce che aveva a bordo della sua auto. Secondo gli investigatori si potrebbe trattare di un corriere al servizio di alcuni grossi ricettatori della zona.

In un borsello nel cruscotto gli agenti hanno ritrovato il denaro contante di cui l’uomo non avrebbe saputo spiegare la provenienza mentre nel cofano in un borsone sono stati rinvenuti 70 orologi di varie marche tra cui Rolex e diversi oggetti e monili in oro e argento, presumibilmente provento di vari furti. Ma proprio solo dopo le analisi sulla presunta refurtiva si potrà avere un quadro più completo dell’avvenimento e delle situazioni a margine di tale sequestro. In una zona dove i furti in abitazione e negozi rappresentano la percentuale più alta dei reati commessi è ovvio secondo investigatori e inquirenti che agiscano anche bande di ricettatori che collaborano con i diversi rapinatori per smaltire la refurtiva e ricavarne guadagni. Indagini sono in corso per capire il ruolo della persona fermata ma solo dopo aver compreso da dove proviene la merce si potranno fare considerazioni investigative più precise. Sono state inoltrate già le richieste ufficiali alle varie società che producono gli orologi ritrovati che hanno tutti numeri seriali per l’identificazione dei proprietari, visto che si tratta di orologi di lusso e di marche prestigiose. Se ne saprà di più nei prossimi giorni. Le indagini intanto proseguono per capire tutti i diversi contorni della vicenda e del sequestro effettuato dagli agenti della polstrada.

Vincenzo Brunelli

Ultima modifica ilSabato, 19 Gennaio 2019 14:30
Developed by Note.it.