Menu
RSS

Polizia locale, oltre 1.300 multe in un anno

polizialocaleOltre 1.300 multe elevate nei controlli di un anno sulle strade della Garfagnana, che mettono in luce un aumento delle sanzioni per mancata assicurazione o revisione dei veicoli. Sono soltanto alcuni dei dati del bilancio di un anno di attività per la polizia locale dell'Unione dei Comuni della Garfagnana. Gianluigi Bernardi, comandante responsabile dell'unità operativa della polizia locale dell’Unione dei Comuni Garfagnana, insieme ai vice comandanti Giulio Cesaretti e Fabrizio Lunardi, ha esposto i dati più significativi relativi all’attività di questo primo anno. È un bilancio sicuramente positivo quello dell’attività della polizia locale dell’Unione nel 2018, che viene svolta per 14 Comuni che contano circa 120 frazioni, con un’estensione territoriale di circa 500 chilometri quadrati. Numerosi i controlli sull’intero territorio interessato.

In un anno sono stati 1345 i verbali di infrazione alle norme del codice della Strada, con un incremento delle multe per mancanza di assicurazione (31) o revisione (181). Poi si registrano gli interventi contro l’abusivismo in edilizia (34), gli accertamenti di residenza (786), la presenza e il servizio di viabilità in occasione di eventi, gestione mercati, manifestazioni religiose e civili (830) in cui la gestione associata consente di indirizzare un numero di agenti adeguato alla situazione, a cui si aggiungono la rilevazione di incidenti stradali (35), i fermi amministrativi (32), le violazioni accertate (1345), le persone e veicoli controllati (rispettivamente 520 e 865), interventi che rafforzano i programmi specifici per garantire un maggior rispetto delle norme grazie alla presenza delle forze di polizia sul territorio: 327 sono state pattuglie destinate al controllo della velocità dove è maggiore il rischio di sinistri stradali per lo scarso rispetto dei limiti di velocità e più in generale delle regole di prudenza alla guida.
È stato inoltre completato, con l’attivazione del punto di Passo delle Radici, il sistema di copertura previsto dal nuovo servizio di videosorveglianza della Valle che contribuirà significativamente al miglioramento degli standard di sicurezza urbana e ordine pubblico per una maggior presenza e controllo del territorio, nonché di scambio con le altre forze di polizia. Si tratta di una serie di portali sia con funzione deterrente che di individuazione di infrazioni, posizionati sulle principali vie di accesso alla Garfagnana che, attraverso la lettura della targa tramite telecamera, verificano regolarità in termini di assicurazione, revisione, proprietà dell'auto, eventuale furto o sinistro, trasmettendo i dati ad un unico server posto nella sede dell’Unione dei Comuni. Il servizio di polizia locale raccoglie così indicazioni importantissime per tutte le necessità di sicurezza stradale e pubblica monitorando la Garfagnana e risponde efficientemente al crescente bisogno di sicurezza dei cittadini. “Inoltre – aggiunge il comandante Bernardi – con una comunicazione del ministero dell’interno è stato ufficializzato il pagamento di oltre due miliardi di euro per i Comuni della Toscana proprio in materia di sicurezza e implementazione delle telecamere che consentirà di elevare ulteriormente la presenza dei circuiti nei punti strategici anche in Garfagnana”.
L’Unione Comuni Garfagnana ha provveduto anche all’apertura dell’ufficio amministrativo di polizia locale e a una implementazione dell’organico che dall'1 marzo raggiungerà quota 13 unità.
Il comandante ha espresso al presidente dell’Unione Comuni Garfagnana e a tutti i sindaci dei Comuni partecipanti alla gestione associata un sentito ringraziamento per l'attenzione riservata al servizio e per risorse messe a disposizione. Da parte del servizio ha garantito l’impegno ad assicurare una maggior presenza degli agenti sul territorio per affrontare le problematiche in termini di prevenzione e collaborazione con i vari servizi dell’Unione e dei Comuni, in un contesto di semplificazione e omogeneizzazione delle procedure di intervento, anche attraverso l'attivazione di nuclei specializzati in attività e materie specifiche.
Prosegue così da parte dell’Unione Comuni Garfagnana il percorso di potenziamento della gestione di polizia municipale e polizia amministrativa locale e l’esercizio associato della funzione svolto per i Comuni componenti e per il comune di Vagli Sotto in convenzione. Anche nel 2018 gli obiettivi strategici si sono concentrati sul miglioramento e l’incremento di efficienza in sicurezza urbana, servizio di polizia di prossimità, in particolare nei piccoli paesi, dove la presenza delle forze di polizia costituisce motivo di sicurezza in particolare per la popolazione anziana.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter