Menu
RSS

Droga il commerciante in negozio e lo seduce per rapinarlo, poi minaccia di raccontare tutto alla moglie: arrestata

poliziaindaginiluccaHa drogato un commerciante con un potente antidepressivo e poi, quando lo ha visto vaneggiare dopo aver bevuto lo spumante che con una scusa le aveva versato insieme a gocce di benzodiazepina, ha iniziato a fargli delle avance sessuali per rapinarlo del denaro contenuto nel registratore di cassa. Una vicenda avvenuta nel giugno scorso in un negozio di Lucca, che è culminata in una delicata indagine che ieri è sfociata nell'arresto della donna, una 32enne di origini sinti, che è stata raggiunta da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dalla polizia, su richiesta del sostituto procuratore Sara Polino che ha coordinato l'inchiesta. Nel gennaio scorso, tra l'altro, la donna era tornata all'attacco: si era ripresentata, secondo l'accusa, nel negozio e aveva minacciato il commerciante di rivelare tutto alla moglie se non le avesse dato altri soldi. Era stata in realtà la coniuge a scoprire tutto quello che era accaduto, arrivando in negozio dopo la rapina e trovando il marito in uno stato confusionale. Dopo averlo accompagnato in pronto soccorso, era tornata nell'attività per guardare i video delle telecamere di sorveglianza e aveva scoperto tutto.

Da qui era nata un'indagine della squadra mobile che è riuscita ad identificare la donna, arrestata ieri in un campo rom della città. Una vicenda che è stata immortalata dalle telecamere e che, per l'accusa, era stata architettata nel dettaglio dalla giovane donna. Che a giugno si era presentata nel negozio con la figlia minorenne e con la scusa di festeggiare i 14 anni della bimba aveva tirato fuori dalla borsa una bottiglia di spumante e chiesto dei bicchieri per festeggiare. Il commerciante ha creduto alla farsa e si è unito ai festeggiamenti. Nel suo bicchiere, però, per l'accusa, la donna aveva versato una quantità di benzodiazepina in grado di stordirlo quasi completamente.
A quel punto, la donna, vedendo il commerciante in stato confusionale, ha ordinato alla figlia di uscire ed ha abbassato la saracinesca del negozio. A quel punto ha iniziato a fare avance al malcapitato, avvicinandosi al registratore di cassa. Approfittando della situazione ha preso il denaro, circa 300 euro, e si è allontanata in fretta e furia, con oltre al denaro dei biglietti gratta e vinci trafugati dal bancone. A scoprire quanto accaduto è stata poco dopo la moglie del commerciante. Trovato il marito in preda a quello strano malessere, lo ha accompagnato al pronto soccorso. Tornata in negozio, però, insospettita dell'accaduto e dal fatto che il marito non riuscisse a dargli spiegazioni, ha visto le registrazioni del circuito di video sorveglianza e ha chiamato la polizia. In ospedale all’uomo hanno riscontrato la presenza di una dose massiccia di clonazepam: la conferma che era stato drogato.
Gli uomini della Squadra Mobile della questura di Lucca, diretti dal commissario Silvia Cascino, hanno immediatamente identificato la rapinatrice, inchiodata anche dalle tracce di rossetto lasciate sul bicchiere abbandonato in negozio e da un piccolo tatuaggio sul polso destro.
A gennaio scorso, però, mentre le indagini volgevano a conclusione e lei era ancora a piede libero, è tornata in negozio a chiedere alla vittima altro denaro dietro la minaccia che se non glieli avesse dati avrebbe riferito tutto alla moglie. Il commerciante allora l'ha cacciata, facendola desistere.
Ieri sera, i poliziotti della Squadra Mobile l'hanno trovata in un campo nomadi di Lucca e arrestata.  La 32enne è nota per alcuni episodi simili, visto che è stata condannata per un'altra vicenda del tutto analoga a quella del giugno scorso. Per lei si sono aperte le porte del carcere, mentre la figlia minore è stata collocata dal tribunale dei minori in una casa famiglia.

Ultima modifica ilSabato, 16 Febbraio 2019 12:11

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter