Menu
RSS

Contratto illegittimo, sanzionato calzaturificio

massimograziani1"Il contratto nazionale del lavoro di Conflavoro è illegittimo. È questo quanto ha sentenziato l’ispettorato del lavoro di Lucca e Massa Carrara che in queste ore ha chiuso l’attività ispettiva richiesta dal sindacato Uiltec area nord Toscana". A dirlo è la Uil secondo cui un calzaturificio della provincia di Lucca avrebbe applicato per i propri dipendenti il contratto collettivo di Conflavoro invece di quello sottoscritto da Cgil, Cisl e Uil. Da qui la denuncia da cui poi sono partite le indagini. Per i dipendenti del calzaturificio ora, oltre al recupero delle omissioni contributive e retributive, potrebbe partire anche la conversione del rapporto di lavoro in un contratto a tempo indeterminato.

“È un primo passo verso il rispetto dei lavoratori e dei loro diritti, che oltre ad essere di natura retributiva e contributiva, passa dalle azioni sociali previste dalla contrattazione di Uil, Cgil e Cisl, come ad esempio il fondo sanitario di categoria – sottolinea la Uiltec -. Ora è il momento delle riflessioni, sia da parte delle amministrazioni locali che si sono prestate a partecipare al forum sull'economia di Conflavoro, sia per il governo che è stato presente alla medesima manifestazione. Partecipazione particolarmente grave se si considera che mediante la loro presenza istituzionale è stata falsamente avallata un contrattazione spuria e illegittima che priva i lavoratori dei propri diritti, e non solo economici. Ora chiediamo a tutti i partecipanti al cosiddetto forum sull'economia Conflavoro se considerano corretto stringere accordi per occupare lavoratori con parti sociali che privano i dipendenti dei propri diritti e li pongono in una condizione di sfruttamento. Perché se la logica con cui si amministra a livello locale o nazionale è quella per cui basta un posto di lavoro, anche se privo di diritti e garanzie, per poter dire di aver risolto il problema occupazionale, allora chiediamo alle istituzioni, ai sindaci, ai consiglieri comunali e ai governanti di richiedere in primis per loro stessi l'applicazione del Ccnl Conflavoro invece di applicare, per loro, la contrattazione dei Ccnl firmati da Uil, Cgil E Cisl".
"Il sindacato Uiltec - conclude la nota - continuerà la difesa delle prerogative dei lavoratori in ogni azienda in cui riscontrerà che i diritti contrattuali sono violati, senza nessuno sconto perché la dignità del lavoro passa dalla equa retribuzione e dai diritti contrattuali. La Uiltec, infine, ricorda che le confederazioni Uil, Cgil e Cisl hanno richiesto un tavolo istituzionale alla prefettura di Lucca al fine di affrontare la questione della contrattazione illegittima e delle sue conseguenze giuridiche, economiche e sociali"

Ultima modifica ilSabato, 23 Marzo 2019 16:31

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter