Menu
RSS

Impugna provvedimento disciplinare, risarcito

aulatribunaleColpito da un provvedimento disciplinare da parte dell'Asl Toscana Nord ovest fa ricorso al giudice del lavoro e lo vince. E’ accaduto ad un dipendente dell'Asl dell'ambito Lucca Versilia che ha deciso di impugnare il provvedimento di fronte al giudice che gli ha dato ragione. 

L'Asl nel promuovere il provvedimento disciplinare aveva detratto dalla stipendio al dipendente emolumenti pari a 673 euro, come è del resto previsto dalle norme in merito alla sanzioni disciplinari. La sentenza pronunciata dal giudice del lavoro Alfonsina Manfredini ha disposto la restituzione della somma al dipendente in questione e l'Asl è stata condannata al pagamento degli oneri di legge, per un totale di 1.825 euro.

Ultima modifica ilDomenica, 24 Marzo 2019 10:50

1 commento

  • Gianluca
    Gianluca Domenica, 24 Marzo 2019 11:59 Link al commento

    Interessante.... sarebbe importante sapere le motivazioni ed il perché il dipendente fosse stato sanzionato disciplinarmente. In questi casi, e parlo per esperienza diretta, spesso, nella scala gerarchica organizzativa, si tende o si preferisce a dare " ragione" ai vari Dirigenti o Funzionari di grado superiore.... chissà perché?

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter