Menu
RSS

Carcere, detenuto violento provoca incendio

  • Pubblicato in Cronaca

carcereluccainternoAncora problemi nel carcere lucchese. A segnalarli è il sindacato degli agenti di polizia penitenziaria Sappe. 
“È successo che oggi - dice Donato Capece per il Sappe - verso le 14,30, nella terza Sezione detentiva del carcere, un detenuto marocchino ha aggredito con dei pugni due agenti di Polizia Penitenziaria e poi ha lanciato verso di loro un carrello che serve a trasportare il vitto: l’uomo è stato immediatamente bloccato dal personale presente e da quello accorso in aiuto. Verso le 15, sempre lo stesso, ha incendiato il materasso provocando un incendio. Il personale di polizia penitenziaria ha evacuato i detenuti della terza sezione in sicurezza neii passeggi. Ben ciinque poliziotti sono stati inviati al pronto soccorso di Lucca dal medico del carcere per inalazione di fumi e gli accertamenti per l'aggressione. Quanto accaduto a Lucca è inaccettabile ed evidenzia come le tensioni e le criticità nel sistema dell’esecuzione della pena in Italia sono costanti. E’ solamente grazie ai poliziotti penitenziari, gli eroi silenziosi del quotidiano a cui va il ringraziamento del Sappe per quello che fanno ogni giorno, se il numero delle tragedie in carcere è fortunatamente contenuto”.

Leggi tutto...

Paura per un detenuto salito sul tetto del carcere

  • Pubblicato in Cronaca

carcereluccainternoLucca ancora una volta si è rischiato grosso. Lo dice Pasquale Salemme, segretario nazionale per la Toscana del Sindacato autonomo polizia penitenziaria Sappe, che ricostruisce l’accaduto: “Verso le 10,15, un detenuto di origine maghrebine è salito sul tetto dell'infermeria del carcere. Dopo una trattativa durata 30 minuti e con il personale di polizia penitenziaria pronto ad intervenire, il detenuto volontariamente è sceso dal tetto. Oramai gli eventi critici alla casa circondariale di Lucca sono quotidiani e l'assenza del personale appartenneti al ruolo degli ispettori fa si che gli assistenti capo debbono sobbarcarsi turni di otto ore di sorveglianza generale. Il personale è stanco e demotivato e se l'Amministtrazione centrale e regionale non appronterà i giusti accorgimenti, il personale darò corso a breve a manifestazioni di protesta. Inoltre, la presenza di ristretti che nonostante abbiano posto in essere comportamenti che hanno destabilizzato l'ordine e la sicurezza sono ancora nell'Istituto lucchese alimenta il malcontento della polizia penitenziaria”.

Leggi tutto...

Un altro agente aggredito nel carcere S. Giorgio

  • Pubblicato in Cronaca

carcere internoUn altro agente della polizia penitenziaria in servizio a Lucca aggredito da un detenuto nel carcere S. Giorgio. Un nuovo episodio avvenuto negli ultimi giorni riaccende i riflettori sulla situazione all'interno del carcere circondariale. Il sindacato della penitenziaria Sappe ha stigmatizzato il nuovo caso, che ha visto protagonista un detenuto di nazionalità rumena, non nuovo, secondo la sigla, ad episodio del genere.  Avrebbe colpito al volto l'agente che è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dell'ospedale San Luca di Lucca.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter