Menu
RSS

Botte a convivente e carabinieri: in manette

  • Pubblicato in Cronaca

carabinieri64 1 40 original 2Pugni al volto della convivente, mentre questa aveva anche in braccio il proprio bambino, poi aggredisce i carabinieri. È finito per questo in manette a Stazzema un 47enne, già noto alle forze dell'ordine.
L'animata lite in una via di fronte all'abitazione comune non è passata inosservata ad un carabiniere che, libero dal servizio, si trovava a transitare da là e non ha esitato a intervenire cercando di calmare gli animi. In tutta risposta, però, l’uomo lo ha prima aggredito verbalmente e, successivamente, brandendo un’ascia che si era procurato nella propria abitazione, raccoglieva anche un grosso sasso e glielo scagliava contro, fortunatamente senza colpirlo.

Leggi tutto...

Botte a convivente, a giudizio per lesioni e violenza

  • Pubblicato in Cronaca

aula tribUna brutta storia di disagio sociale, di problematiche legate allo stato di salute e purtroppo di violenza. Si erano messi insieme perché forse pensavano di potersi aiutare a vicenda ma dopo un’interruzione di gravidanza per cause naturali il loro rapporto era diventato un inferno. Lei, 38 anni, ora è in una casa protetta di un Comune della Provincia e lui, 39 anni, è stato rinviato a giudizio per violenza privata e lesioni continuate.

Leggi tutto...

Minaccia col coltello ex convivente e figlio: arrestato

  • Pubblicato in Cronaca

carabinierifurtocArmato di coltello ha minacciato di morte la ex convivente e il figlio: un uomo di 56 anni è stato arrestato e quindi posto ai domiciliari dai carabinieri di Massarosa avvertiti dalla donna. I militari al loro arrivo hanno trovato la donna in lacrime e poco distante un uomo e un ragazzo che discutevano animatamente in mezzo alla strada. Visibilmente scossa e agitata, la donna aveva in mano un coltello e ha spiegato come erano andati i fatti, in particolare ha chiesto aiuto per fermare l'ira del suo ex convivente nonché padre dei suoi due figli. I carabinieri hanno ristabilito la calma e accompagnato tutti in caserma. La donna ha denunciato il suo ex convivente che - ha raccontato -  da circa un anno, non accettando la fine della loro relazione, ha cominciato a perseguitarla con minacce, ingiurie e aggressioni. Finora non aveva mai denunciato i fatti per il bene dei figli, ma lo stress psicologico e l'escalation di violenza erano diventati ormai insostenibili. Nel pomeriggio, dopo l'ennesima lite, il figlio aveva cercato di difenderla e il padre come reazione si era presentato sotto casa per aggredirlo. Il ragazzo aveva però cercato di farlo ragionare  e dopo una breve colluttazione era anche riuscito a disarmarlo, azione durante la quale l'uomo si era procurato un taglio.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter