Menu
RSS

Market della droga nel bosco: otto in manette

  • Pubblicato in Cronaca

di Roberto Salotti
arrestidrogaccIl supermercato della droga era nel bosco. Nascosto fra gli alberi e i rovi, dietro al cimitero di Castiglioncello di Nozzano. I pusher, invece, erano controllati dalla stessa famiglia di tunisini, che per l'accusa spacciava a giovani e giovanissimi, ma anche ad insospettabili professionisti di mezza età, tra le province di Lucca, Pisa e Pistoia. Una catena di montaggio in cui, sostengono gli inquirenti, ciascuno aveva il suo ruolo: i minorenni (due sono finiti in manette) si occupavano dello spaccio al dettaglio - soprattutto di eroina -, ma erano anche coloro che fornivano, in caso di arresto, l'alibi agli spacciatori maggiorenni, prendendosi ogni responsabilità di fronte al giudice, potendo usufruire comunque dei benefici di legge previsti per i minorenni. Gli altri invece si occupavano del traffico, anche all'ingrosso, degli stupefacenti, facendo attenzione a cambiare spesso il nascondiglio per la droga, sempre conservando i luoghi selezionati e prescelti. Tutti sulle colline dell'Oltreserchio, tra Nozzano e Castiglioncello. Luoghi impervi, ma da cui si controllavano tutte le vie di accesso e che soprattutto consentivano una facile via di fuga e veloci collegamenti o spostamenti fra Lucca, Pisa e la Versilia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter