Menu
RSS

Si finge amico di boss per estorsione, condannato

  • Pubblicato in Cronaca

aulatribunale“Pacco, doppio pacco e contropaccotto”: così recitava anni fa il titolo di un noto film sulle truffe, ma quella andata in scena tempo fa a Viareggio è quasi una pièces teatrale, solo che invece di terminare con gli applausi del pubblico questa storia è finita con 6 anni di reclusione per estorsione e truffa. L’imputato commerciante di 57 anni, è stato riconosciuto colpevole in modo definitivo anche dalla suprema corte di Cassazione che ha dichiarato inammissibile il suo ricorso. L’uomo, stando alle ricostruzioni processual, avrebbe conosciuto la vittima in circostanze normali, durante alcune partite di calcio, e i due sarebbero entrati in confidenza.

Leggi tutto...

Spedizione punitiva, chiesto il processo per due

  • Pubblicato in Cronaca

Tribunale LuccaErano stati arrestati dai carabinieri dopo una vera e propria spedizione punitiva contro chi aveva “parlato”, ora dovranno difendersi in aula dalle accuse degli inquirenti lucchesi che li vorrebbero processare per rapina aggravata, lesioni, minacce e estorsione. Il prossimo 26 aprile sarà il gup a decidere in merito alle richieste dell’accusa dopo aver ascoltato le tesi difensive. La scorsa estate i due indagati, poco più che ventenni, erano finiti in carcere dopo le indagini degli investigatori che in poche ore dall’aggressione erano riusciti a chiudere il caso. Nel mirino degli inquirenti anche una terza persona che però, essendo minorenne, sarà giudicata dal tribunale dei minori di Firenze.

Leggi tutto...

Marito cerca escor gay sul web: minacciato e ricattato

  • Pubblicato in Cronaca

tribunale 3Pur essendo sposato e 'insospettabile', si concedeva qualche scappatella con uomini, sicuro del loro silenzio perché pagati per le prestazioni sessuali. E' stato così che, purtroppo, si è imbattuto in un sito web di annunci di escort gay, i cui gestori l'hanno poi ricattato di rivelare tutto e rendere pubbliche alcune foto compromettenti. A quel punto è iniziato un vero e proprio calvario per la vittima, un lucchese che si è dovuto rivolgere alle forze dell'ordine dove ha formalizzato una denuncia. Ma sulle prime, forse sperando che sarebbe bastato, è stato costretto a pagare una somma di tremila euro. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter