Menu
RSS

Controlli agli autolavaggi, sanzioni e un sequestro

  • Pubblicato in Cronaca

Fase delle operazioni di sequestroControlli a tappeto agli autolavaggi a cura della Capitaneria di Porto per verificare illeciti nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti, con particolare attenzione alla tutela delle acque ed allo smaltimento dei reflui di natura industriale nel rispetto del Testo unico ambientale 152/2016.
L'attenzione si è rivolta agli impianti sia manuali con operatore che self-service a gettoni, Per tali tipologie di attività, le norme prevedono che le acque provenienti dal lavaggio degli autoveicoli devono essere considerate quali “acque reflue industriali” e, pertanto, obbligatoriamente da convogliare in appositi impianti di trattamento e depurazione per la separazione della parte contenente i residui ed i fanghi di lavaggio, raccolta temporaneamente in apposite vasche a tenuta stagna, dalla parte così depurata che può così confluire direttamente nella rete fognaria. Gli scarichi degli impianti, devono pertanto essere preventivamente autorizzati dagli enti competenti e periodicamente controllati. Questo in relazione alla qualità potenzialmente inquinante delle acque reflue di lavaggio degli autoveicoli, sensibilmente maggiore rispetto a quella delle acque reflue urbane o domestiche per la presenza di oli minerali esausti e sostanze chimiche contenute nei detersivi.

Leggi tutto...

Botti, maxisequestro in un ingrosso di Firenze

  • Pubblicato in Cronaca

finanzaI finanzieri del Comando provinciale di Firenze hanno sequestrato nei giorni scorsi circa 100mila botti di capodanno equivalenti ad oltre tre tonnellate di materiale pirotecnico rinvenuto in diverse attività commerciali, tra il distretto industriale fiorentino dell’Osmannoro e Calenzano. Denunciati per l'occasione cinque responsabili, tutti di etnia cinese, per la violazione dell’articolo 678 del codice penale, che punisce, tra l’altro, chiunque detiene legalmente materiale esplodente senza le giuste cautele.

Leggi tutto...

Maxisequestro di luci di Natale, indagini anche a Lucca

  • Pubblicato in Cronaca

guardia di finanza 117 H130219193307 U1901837935375oOI 590x288Maxioperazione contro le luci natalizie pericolose e illegali, indagini anche a Lucca. La compagnia della Guardia di finanza di Gorizia, nell'ambito dei controlli per verificare la regolarità delle merci in entrata ed uscita dal territorio nazionale, ha sottoposto a sequestro, nelle scorse settimane, tra Gorizia e Roma, un rilevante quantitativo di luminarie natalizie a led, oltre 70mila, del valore commerciale di circa 1 milione e 750mila euro, rivelatesi non conformi e pericolose, denunciando quattro persone per commercializzazione di prodotti industriali pericolosi e con segni mendaci.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter