Quantcast

Da Vienna a Lucca: Colombini “conquista” il palco del San Francesco

Uno scenario unico, una batteria di professionisti di levatura internazionale ed una scaletta che rende omaggio alle inimitabili sonorità della famiglia Strauss: questi gli ingredienti di Da Vienna a Lucca: Notte di Valzer, concerto che l’orchestra filarmonica di Lucca, diretta dal maestro Andrea Colombini, proporrà domenica 21 settembre, alla chiesa di San Francesco (alle 21,15). L’evento, realizzato in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, sarà ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.
Ad accompagnare l’orchestra e Colombini saranno le voci del soprano Sonia Bellugi e del tenore Mattia Nebbiai, per un’esibizione che si propone di rappresentare un gran gala di musiche della viennese famiglia Strauss e non soltanto. Il programma della serata, articolato in due parti, prevede infatti l’esecuzione di Pezzi a sorpresa inseriti in modo da rappresentare piacevoli ed inaspettati intermezzi. Durante il primo tempo verranno proposti, nell’ordine, la Die Fledermaus (Ouverture), Die Libelle (Polka francaise), Weind Weib und gesang (Walzer), Mein Herr Marquis, Bitte Schoen e Carmen-Quadrille. Nella seconda parte ecco invece Wo die zitroenenbluhn walzer, Fruhlingstimmen (versione originale con soprano solista), Tik Tak Polka Schnell, Unter donnen und blitz, An der schoenen blauen donau walzer e la Radetzky marsch.

“Quella di domenica sera sarà un’occasione unica – confessa Andrea Colombini – ed un appuntamento che ci emoziona molto. Ci esibiamo in uno dei contesti più suggestivi della nostra bella città e permettiamo a tutti di fruire liberamente delle sonorità di uno dei più grandi musicisti mai esistiti: per questo motivo, un ringraziamento sentito va alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, da sempre così attenta al problema di una diffusione culturale alla portata di tutti. Quello della famiglia Strauss è, lasciatemelo dire, il ritmo di ¾ che salverà il mondo. Quelle sonorità sono state, e seguitano ad essere, foriere di sentimenti di allegria e speranza, oltre che della gioia che scaturisce dalla danza vera e propria. Non fosse altro per il fatto che si tratta di arie le quali, ormai da settant’anni, risuonano nella Sala d’oro degli amici della musica di Vienna, in occasione del concerto di capodanno più famoso del mondo. La stessa sala in cui, per non fare esercizio di falsa modestia, ci siamo esibiti noi nel dicembre scorso e nella quale torneremo quest’anno”.
Come già ricordato, l’ingresso è gratuito. I biglietti saranno disponibili, fino ad esaurimento posti, alla biglietteria del Teatro del Giglio, nei giorni 18,19 e 20 settembre compresi, con orario dalle 10,30-13 e 16-19. Per info: telefono 0583 465320 – e mail: biglietteria@teatrodelgiglio.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.