Alla chiesina di San Quirico in Petrojo a Vagliano la mostra di Emy Petrini e Beatrice Speranza

Inaugura venerdì (4 settembre) la mostra Il tempo sospeso di Emy Petrini e Beatrice Speranza con musica e suoni di Giorgio Angelo Lazzarini alla chiesina di S.Quirico in Petrojo a Valgiano. La mostra, resterà aperta sabato 5, 12 e 19 settembre dalle 17 alle 20 e domenica 6, 13 e 20 settembre dalle 18 alle 20 e gli altri giorni su appuntamento (al 339.7972010), .
Per questa mostra Emy Petrini, floral designer e Beatrice Speranza, fotografa, hanno scelto una location non convenzionale: la piccola chiesina di S. Quirico in Petrojo, raro esempio di architettura arcaica lucchese. Il tema così intimo trattato dalle due artiste, Il Tempo sospeso, bene si ambienta tra gli ulivi e e le vigne di questa collina.

Emy e Beatrice portano avanti da anni una ricerca personale utilizzando mezzi diversi, ma legate da un comune sentire. In questa mostra il contrasto tra le loro opere si fa ancora più evidente. Emy si confronta con i tempi delle stagioni, con ciò che la natura offre per realizzare le sue maestose installazioni: presenta delle grandi sculture realizzate interamente in salice, I rifugi, la più maestosa delle quali è alta 4 metri, e Il sole, una scultura in rami di prunus di 130×120; Beatrice, in una ricerca di intimità, presenta due famiglie di immagini di piccole dimensioni che giocano con le profondità, grazie all’utilizzo delle cornici disegnate da lei: la prima realizzata nella Foresta Nera, La pienezza del vuoto, composta da piccoli scatti immersi nella cera d’api; l’altra, La nostalgia del cielo, in cui si trovano alcuni “ricordi di nuvole” sotto leggeri strati di paraffina. Beatrice presenterà anche Presenze, foto stampate su carta cotone e ricamate con filo di lana, un progetto che nasce prima da una ricerca personale e intima per confrontarsi in un secondo momento con una ricerca estetica.
Nell’ambito della mostra la collaborazione con gli scrittori Andrea Bocconi, Francesca Caminoli, Chicca Gagliardo, Margherita Loy Pia Pera e il pittore Guido Veronesi, ha portato alla realizzazione di un quaderno di appunti sul tempo, la natura e le nuvole, stampato in 300 copie numerate. Il Tempo Sospeso raccoglie alcune immagini della mostra, unite ai testi e ai racconti degli scrittori.
Il compositore Giorgio Angelo Lazzarini ha realizzato per questo progetto espositivo, una composizione musicale utilizzando suoni registrati in natura. La musica di Lazzarini accompagna di sottofondo il percorso della mostra, con suoni e melodie che riportano a memorie vicine e lontane sospese nel tempo.
La mostra inaugura il 4 settembre all 18  e terminerà il 20 dello stesso mese. Nei fine settimana sono stati organizzati incontri di musica e parole oltre a un video contest sul tema del tempo sospeso. Tra gli artisti presenti David Ragghianti, cantautore lucchese, presenterà il suo il suo primo singolo Tema del filo che uscirà ufficialmente all’interno del cd Portland l’8 settembre per le etichette Caipira Records e Musica Distesa il disco di debutto è prodotto da Giuliano Dottori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.