Quantcast

Leggere gustando, torna il festival a Castiglione

Dall’8 al 10 luglio a Castiglione di Garfagnana si terrà la settima edizione del Leggere Gustando festival bioletterario organizzato da Tra le righe libri, CastiglioneNews e ProLoco, con la collaborazione di Slow Food Garfagnana e con il patrocinio del comune di Castiglione, della Provincia di Lucca, dell’Unione dei Comuni della Garfagnana e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Main Sponsor Gino Guidi costruzioni.

L’evento si animerà nella piazza del castello di Castiglione e coinvolgerà numerosi scrittori. Tra gli ospiti: Bruno Gambarotta, Vincenzo Pardini, Gigi Moncalvo, Federico Pagliai, Marco Natalizi, Simonetta Simonetti, Andrea Campoli e Marco Bonini.
Il programma. Venerdì 8 luglio alle 21 salirà sul palco Bruno Gambarotta con il libro Non si piange sul latte macchiato. L’autore, noto al grande pubblico per la sua collaborazione con la Rai, ha scritto otto racconti che vedono in primo piano un’estemporanea di pittura durante la sagra del maiale di San Venanzio, il concorso di poesia per San Valentino, una tavola imbandita di ravioli e innaffiata di barolo del pranzo di Natale, l’antico castello come set di uno spot televisivo, il laccato ingarbugliato mondo del cinema, Torino colma di gianduiotti fin nelle fondamenta, un condominio con portinaia e annessa mattacchiona, il cenone di Capodanno con finale a sorpresa.
Naturalmente ci sarà spazio ai ricordi in Rai dal viaggio di Papa Paolo VI a Gerusalemme, all’incontro con Adriano Celentano, fino all’intervista a Georges Simenon.
Alle 22 presentazione del libro giallo di Marco Bonini Il ritorno del purificatore. Una storia noir ambientata tra la valle del Serchio, Lucca e la Versilia che vedrà al centro dell’azione un commissario di polizia in pensione.
Chiudono la serata le fole di Andrea Campoli autore del libro La fontana dei pensieri. Il Tatone racconta. In dialetto garfagnino l’autore e il ricercatore di Sant’Anastasio riprende la vecchia tradizione del “contar a vejo” e declama fole e poesie divertenti che ci giungono dal passato.
Sabato 9 luglio a partire dalle 19 si terrà una cena a buffet con prodotti tipici e piatti del territorio in piazza al prezzo di 12 euro.
Per informazione l’email: è prolococastiglionegarf@gmail.com
Alle 21 sul palco lo scrittore Vincenzo Pardini – autore tra i molti libri di Jodo Cartamigli dal quale Pieraccioni ha tratto il film Il mio west girato a Campocatino in Garfagnana – che presenterà con Andrea Giannasi Guida alla saggezza. Atlantide dei luoghi della lucchesia (Tra le righe libri).
In primo piano Ludovico Ariosto, Giacomo Puccini, Giovanni Pascoli e Maria Pascoli, Ilaria del Carretto, Mario Tobino, le donne in guerra. Sul palco: Simonetta Simonetti.
Durante la serata verrà presentata l’antologia curata da Marco Vichi dal titolo Scritto nella memoria con un racconto – Vecchi scarponi – di Vincenzo Pardini. Tra gli autori oltre a Vichi anche Dacia Maraini.
Alle 21,30 presentazione di Storie di Stinchi e…contorni di Federico Pagliai. I racconti eco-gastro-ironici corredati dalla prefazione di Dario Cecchini di Panzano nel Chianti prendono in parte spunto dalla vita di Stinchi.
Siamo nel bel mezzo del boom economico, dell’ abbandono delle periferie per inurbarsi nelle città industrializzate, quando Stinchi decide di intraprendere una strada diversa e coraggiosa: quella di divenire cuoco e di connotare il cibo come elemento identificante di un territorio, ovvero quello appenninico dell’ Alto Pistoiese.
Alle 22 infine sul palco sarà la volta di Marco Natalizi con il suo ultimo libro Il burattinaio dell’ultimo zar, Grigorij Rasputin.
L’autore, docente all’Università di Siena e direttore della Fondazione “Mario Tobino”, racconta la storia misteriosa e incredibile dell’ignorante contadino Rasputin che diventa il più influente consigliere della corte a San Pietroburgo.
Domenica 10 luglio alle 18 sul palco salirà Gigi Moncalvo autore del libro inchiesta Agnelli segreti: peccati, passioni e verità nascoste dell’ultima famiglia reale. L’ex direttore del Tg2 della Rai svela tutti i segreti della famiglia Agnelli partendo dal nonno fino ai giorni nostri: tra scandali, amori nascosti, follie e giochi di potere.
Il fondatore della Fiat senatore Giovanni Agnelli, assiste al matrimonio del figlio Edoardo con la principessa Virginia Bourbon del Monte. Da questi nasceranno sette figli: Clara, Giorgio, Umberto, Susanna, Maria Sole, Cristiana e Gianni che diventerà il timoniere dell’azienda di famiglia e Senatore.
Nel 1935 Edoardo Agnelli muore all’idroscalo di Genova e la principessa vedova inizia una vera e propria lotta con il vecchio Senatore Agnelli. Forte dei Marmi, il Duce, Curzio Malaparte, saranno scene e protagonisti di una vicenda finita tragicamente.
Nel 1946 inizia il coinvolgimento del giovane Gianni nella Fiat che percorre assieme ad una scombussolata vita amorosa. Nel 1952 rincorrendo Pamela Digby, ex nuora di Winston Churchill, ha un terribile incidente d’auto che condizionerà tutta la vita.
Incidenti d’auto, suicidi, scandali e alla fine le aule dei tribunali rappresentano il lento incedere di una dinastia che sta scomparendo.
In chiusura degustazione di prodotti tipici del territorio a cura di Slow Food Garfagnana e valle del Serchio. Le librerie di riferimento dell’iniziativa sono La Libreria di Claudio Crudeli (Castelnuovo di Garfagnana); Libreria Magnani (Castelnuovo di Garfagnana); Libreria Ubik Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.