Boccherini, corsi di violino e violoncello con il metodo Suzuki

Suonare è semplice come parlare: questa in estrema sintesi la filosofia che sta alla base del metodo Suzuki, il sistema ideato dal violinista giapponese Shiniki Suzuki che ha cambiato l’approccio dell’educazione alla musica del ventesimo secolo e permette ai bambini molto piccoli di avvicinarsi agli strumenti con semplicità e naturalezza.

Da qualche anno l’istituto Boccherini organizza a Lucca laboratori e corsi impostati secondo il metodo Suzuki, rivolti ai bambini dai 3 ai 6 anni. Lunedì (28 novembre), alle 18,30, nella saletta rossa dell’istituto si terrà un incontro informativo rivolto ai genitori durante il quale verranno presentati al pubblico il Children’s Music Laboratory e i corsi di violino e violoncello. Il laboratorio, tenuto da Elena Meniconi, consiste in una lezione collettiva settimanale (in cui sono coinvolti anche i genitori) mirata a stimolare nel bambino lo sviluppo dell’orecchio musicale, la coordinazione motoria e il potenziamento della memoria. Al termine del primo anno di approccio alla musica attraverso questo particolare metodo, i bambini, in base ai desideri e alle attitudini dimostrate, potranno poi accedere ai corsi di violino e violoncello, tenuti rispettivamente da Virginia Ceri e Elisabetta Sciotti.
Per eventuali informazioni, è possibile rivolgersi alla segreteria dell’Istituto al numero 0583 464104 nei giorni di martedì e giovedì dalle 14,30 alle 16,30 e il lunedì e venerdì dalle 11 alle 13.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.