Andrea Colombini insegna a un robot a dirigere un’orchestra

Andrea Colombini dirige Bocelli. O meglio, un androide con le movenze di Colombini sarà sul palco per dirigere il noto artista. Sarà questo uno dei due eventi musicali, molto attesi, della prima edizione del Festival internazionale di robotica, in programma dal 7 al 13 settembre a Pisa. 
Andrea Bocelli ha voluto contribuire alla visibilità internazionale del festival con il concerto lirico A Breath of Hope: dallo Stradivario al Robot, in cui collabora sul palco con un robot, per la prima volta nella sua carriera. Si tratta di un concerto di beneficenza in programma martedì 12 settembre alle 21 al teatro Verdi di Pisa, che vedrà il robot YuMi collaborare con Andrea Bocelli, con la soprano Maria Luigia Borsi e con l’orchestra filarmonica di Lucca. Andrea Colombini ha già impartito i movimenti necessari a YuMi, robot collaborativo a due bracci in grado di lavorare a stretto contatto con addetti umani in totale sicurezza, progettato per rispondere alle necessità di flessibilità e di agilità nella produzione tipiche soprattutto del settore dell’elettronica di consumo. In particolare, il robot YuMi è stato programmato per contribuire alla direzione dell’orchestra che accompagnerà Andrea Bocelli e Maria Luigia Borsi, con la continua supervisione, durante la serata, di Andrea Colombini.

Al concerto del 12 settembre interverranno il violinista Brad Repp, che suonerà uno strumento di Antonio Stradivari del 1715, Ex-Bazzini, Fabius Constable con la Sua Celtic Harp Orchestra, il pianista Carlo Bernini che dirigerà l’orchestra filarmonica di Lucca e il maestro Stefano Barandoni alla direzione del coro dell’Università di Pisa. Presenta la serata Renato Raimo con Ilaria Della Bidia. L’ingresso è per beneficenza e occorre prenotarsi a questo link.
Il concerto con Andrea Bocelli è anticipato da un ulteriore evento di beneficenza. Sabato 9 settembre alle 21 al Verdi di Pisa è in programma il concerto The Music of Soul: la grande musica da Mozart a Puccini, interpretato dall’orchestra Fflarmonica di Lucca diretta da Andrea Colombini, dal coro dell’università di Pisa diretto da Stefano Barandoni e dalla Celtic Harp Orchestra diretta da Fabius Constable. L’evento vedrà la partecipazione straordinaria del robot androide Face, sviluppato dal centro E.Piaggio dell’Università di Pisa, vestito con un abito settecentesco realizzato appositamente dalla Fondazione Cerratelli di Pisa, insieme all’umanoide RoboThespian dell’azienda inglese Engineered Arts Ltd. Presenta la serata Renato Raimo.  Anche in questo caso l’ingresso è per beneficenza con prenotazione.
Inoltre la Abf (Andrea Bocelli Foundation) sarà impegnata sabato 12 settembre con la sua presidente, Laura Biancalani, nella giornata dedicata alla cooperazione umanitaria, a presentare le attività per combattere la povertà nel mondo.
L’evento è promosso da Comune di Pisa, Fondazione Arpa, Istituto di biorobotica della Scuola superiore Sant’Anna, centro di ricerca E.Piaggio. I co-promotori scientifici sono: Scuola Superiore Sant’Anna, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Irccs Stella Maris, Centro di eccellenza Endocas dell’Università di Pisa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.