Quantcast

Al Boccherini il congresso della Società italiana di musicologia

Da venerdì (20 ottobre) a domenica, l’Istituto superiore di studi musicali Luigi Boccherini di Lucca ospita il 24esimo congresso nazionale della Società italiana di musicologia. Prestigiosi relatori provenienti da tutto il mondo si danno appuntamento nella città di Puccini, Boccherini e Geminiani per fare il punto sui temi più attuali di ricerca musicologica, dal Medioevo al jazz. L’evento rappresenta una grande occasione di incontro e scambio per i convegnisti, ma anche un’opportunità per docenti e studenti che potranno così approfondire le numerose tematiche trattate. L’aver scelto Lucca come sede del convegno, inoltre, conferma il prestigio di cui gode il conservatorio cittadino nel panorama italiano.

Tra gli appuntamenti di spicco del fine settimana, la presentazione dell’ultimo numero della rivista musicologica Codice 602 dell’Issm Boccherini (sabato alle 17) e il concerto del pianista Leonardo Macerini, che eseguirà musiche di Bach, Beethoven, Chopin, Schumann, Scriabin (sabato alle 18,30). Codice 602, edito dalla Casa editrice Sillabe, è realizzato annualmente dall’istituto Boccherini e contiene studi, ricerche e contributi inediti che prendono spunto da alcuni degli appuntamenti principali della stagione artistica Boccherini Open. La rivista contiene anche una sezione dedicata agli studi sulla musica a Lucca e pubblica un estratto della migliore tesi di laurea di uno studente dell’Istituto.
Nel pomeriggio di venerdì (20 ottobre), alle 19, è in programma una tavola rotonda dal titolo Vent’anni di ricerca e acquisizioni per Puccini, a cura del Centro studi Giacomo Puccini e della Fondazione Giacomo Puccini, con interventi di Massimo Marsili, Gabriella Biagi Ravenni e Virgilio Bernardoni.
Gli appuntamenti sono tutti gratuiti e aperti al pubblico. Per maggiori dettagli sul programma clicca qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.