C’è un po’ di Lucca dietro Parma capitale italiana della cultura

Parma è la capitale della cultura 2020. Questa mattina l’annuncio ufficiale da parte del ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, che ha reso nota la scelta della giuria di selezione.

Una vittoria, quella di Parma, che rappresenta una soddisfazione anche per la città di Lucca, che ha contribuito al risultato. Il dossier di candidatura a Capitale della cultura 2020 è stato infatti curato, oltre che dal Comune di Parma, anche da Promo Pa Fondazione, che ha la sua sede proprio nella città toscana. Il coordinamento e la redazione della documentazione sono stati a cura di Michele Guerra, assessore alla cultura del Comune di Parma, e Francesca Velani, vicepresidente Promo Pa Fondazione e direttore Lubec – Lucca Beni Culturali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.