Guitar Festival, 3 concerti e masterclass al Boccherini

Tre concerti, due masterclass e una conferenza. Proseguono gli appuntamenti con il Guitar Festival, la manifestazione organizzata dell’istituto superiore di studi musicali Boccherini tutta dedicata alla sei corde. Domani (17 aprile), alle 21, salirà sul palco dell’auditorium Boccherini Antigone Goni, chitarrista greca che vanta una carriera internazionale di grande respiro. In programma musiche di Francisco Tárrega, Dušan Bogdanović, Manos Hadjidakis, Atanas Ourkouzounov, Michaīl Theodōrakīs, Leo Brouwer e José Luis Merlin.
Mercoledì 18, sempre alle 21 all’auditorium di piazza del Suffragio, sarà la volta del chitarrista Gian Marco Ciampa e del suo Fandangos y Boleros, concerto con musiche di Giulio Regondi, Mario Castelnuovo-Tedesco, Alexandre Tansman e Luciano Berio.

Goni e Ciampa terranno inoltre tre masterclass riservate agli studenti e, insieme a Giampaolo Bandini, insegnante del conservatorio cittadino e noto chitarrista, la conferenza dal titolo Il concertista oggi: idee, opportunità, prospettive (giovedì 19 aprile, alle 18 all’Auditorium Boccherini).
A chiudere un’altra settimana di grandi iniziative legate alla chitarra sarà il quarto appuntamento con la Maratona Brouwer, serie di concerti dedicati al grande chitarrista e compositore cubano del quale verrà eseguita durante il Guitar Festival l’integrale delle opere scritte per la chitarra. Giovedì 19, alle 21 (Auditorium Boccherini), a eseguire pagine di Brouwer saranno gli allievi della classe di chitarra del biennio e del triennio dell’istituto. Attraverso la musica del compositore cubano e le immagini di Jesús Cornejo, il pubblico verrà trasportato in un affascinante viaggio nella Cuba di Brouwer alla scoperta dello strettissimo legame che lega il musicista alla sua terra di origine.
I concerti e la conferenza sono a ingresso gratuito. Per maggiori informazioni clicca qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.